La colazione dei miei figli

Gli esperti di nutrizione non fanno che ricordarci che la colazione è il pasto più importante della giornata. Perché veniamo da una lunga notte senza cibo e soprattutto perché dobbiamo affrontare con la giusta carica, la giornata che ci aspetta.

 

Personalmente ho fatto la colazione fino ai sei anni, poi non so perché ho rifiutato il latte e ho iniziato a saltare questo pasto, ormai al mattino prendo solo un caffè e via.

 

Siccome so che è sbagliato per l’alimentazione dei bimbi ho adottato una linea diversa, la colazione è il pasto più importante della giornata (d’altronde in pranzo lo fanno a scuola e la cena deve essere abbastanza leggera).

 

Per renderla più appetibile la preparo con ciotoline, piattini e posate colorate acquistate all’Ikea, li sveglio in anticipo rispetto all’orario d’inizio della scuola, così non devono andare di fretta e accendo anche un po’ di Tv.

 

Mi piace che possano iniziare la giornata rilassati, non voglio che cominci con il verso sbagliato. Cerco anche di non essere monotona nell’offerta, il latte certo non manca mai ma a volte aggiungo un frutto, oppure i cereali, i biscotti ma anche le merendine o i muffins, secondo l’estro e la disponibilità del momento.

 

Sono certa che da adulti ricorderanno con affetto la dolce colazione che gli preparavo e manterranno la buona abitudine di continuare a farla, magari la prepareranno una simile per i loro figli.

Lascia un commento

uno × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.