Andare con i bambini in vacanza in campeggio

Andare con i bambini in vacanza in campeggio

Quando ero bambina mio padre ci portava sempre in vacanza in campeggio. Per i bambini è davvero una bella esperienza.

Noi andavamo in un parco privato in Calabria, avevamo il bagno ma per la doccia dovevamo fare con le taniche d’acqua che riempivamo in un campeggio vicino dove andavamo anche ad acquistare le cibarie. Per cucinare avevamo i fuochi sulle bombole del gas, poi d’estate spesso basta un panino e tanta frutta e verdura per essere sazi. Noi la sera accendevamo anche il fuoco ma non credo si possa fare :-).

La era senza TV la cosa migliore è leggere un libro oppure raccontarsi una storia, magari anche accendere uno stereo e improvvisare una gara di ballo.

Ho un amica che si è presa una tenda grande e scappa via in campeggio tutti i week end, insieme al marito e alle due figlie. Giustamente mi dice è un modo davvero economico per trascorrere del tempo fuori casa. A me non convince l’andare in dei bagni pubblici (e nemmeno a First), quindi quando ci vado rimango solo per un giorno. Forse l’ideale è acquistare il camper ma mio marito non ama guidare, quindi non fa per noi come soluzione.

In ogni caso quando partite per un viaggio fare la valigia è una cosa importante e che causa grande stress, soprattutto se dobbiamo stare via molti giorni, non c’è un modo agevole di lavare gli abiti e siamo in tanti in famiglia. Ho scoperto il sito Tirendo che ci viene in aiuto, praticamente è una lista precompilata con tutte le cose da portare con se, mano a mano si spunta quello di cui abbiamo bisogno e si stampa, così siamo sicuri di non dimenticare nulla!

Come saranno le vostre vacanze? Albergo, campeggio o bungalow?

cuscino magniflex

Magniflex un’azienda specializzata nella produzione di ottimi cuscini, che io uso abitualmente a casa, ha creato un cuscino portatile, abbiamo deciso di acquistarne uno per ogni componente della famiglia perché i cuscini sono importanti per dormire bene, senza non ci troviamo e abbiamo provato quelli gonfiabili di plastica ma sono scomodi e ci fanno anche sudare.

Nel video sotto vedete come i nostri uomini accendono la griglia per arrostire la carne.

11 commenti su “Andare con i bambini in vacanza in campeggio”

  1. Ni siamo appena tornati da una vacanza di otto giorni in campeggio in Croazia e siamo già abituati a campeggiare anche solo per una notte nei boschi. Mio figlio felice nudo tutto il giorno a due passi dal mare, tant’e’ che abbiamo appena rimontato la tenda in giardino. Non mi preoccupo dei bagni, venivano puliti più volte al giorno, di certo più spesso dei bagni dell’università o dell’ufficio….:-)

    Rispondi
    • Hai ragione sono io che sono “fissata” per i bambini è davvero una bella esperienza, io ho delle tende da gioco a casa e ho promesso ai miei figli che gli compro il sacco a pelo così possono dormire in giardino!

      Rispondi
  2. Andare in campeggio con i bambini è un’esperienza bellissima, a meno che si abbiano con sé gli accessori da campeggio giusti. Altrimenti diventa una sofferenza quotidiana. In particolare, serve una grande organizzazione, alla quale debbono partecipare anche i bambini stessi. In questo senso si tratta di un’esperienza molto formativa.
    Ciao e complimenti per il bel blog
    Bianca

    Rispondi
  3. Secondo me è importante viverle in funzione dei bambini. Anche andare in vacanza con un animale dovrebbe comportare la totale dedizione alle sue esigenze, altrimenti tanto vale partire in coppia. La serata di una coppia che va in vacanza con il cane potrebbe tranquillamente terminare con una passeggiata.

    Rispondi
  4. Complimenti per l’articolo e per il video super divertente! 😀

    Anche io ho provato l’esperienza di portare i miei bambini in campeggio per una settimana.
    La cosa più terribile era dormire sul materasso gonfiabile: probabilmente quello che acquistai era di scarsa qualità ma ricordo che tendeva a incurvarsi verso il centro tipo conca e ogni mattina ci ritrovavamo tutti ammassati nella parte centrale del materassino in posizioni scomodissime.

    A parte questo inconveniente, il resto dell’esperienza è stata fantastica! 🙂

    Rispondi
    • Certo i materassi sono fondamentali! Bisogna acquistare di ottimi si passano almeno 8 ore stesi e se ci si sveglia con le ossa rotte non potrà mai essere una bella vacanza

      Rispondi
  5. L’ultima vacanza che ho fatto in famiglia, l’ho fatta con una tenda da tetto auto, ma fortunatamente siccome eravamo in troppi, mi ero portato un’amaca super comoda e cosi ho salvato la mia spalla 🙂 . P.s. la tenda da tetto è comoda ma se sbagliate il numero di persone, meglio trovare altro, come in tutte le cose d’altronde. 🙂

    Rispondi

Lascia un commento

12 − uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.