Blog Family

Zuppa di legumi e salsiccia con la slow cooker

zuppa di legumi

Zuppa di legumi e salsiccia con la slow cooker

Quando inizia il fresco adoro preparare la sera le zuppe, e quelle di legumi sono molto nutrienti, se non mangiate carne preparate questa ricetta senza la salsiccia.

In tanti siete curiosi di sapere come mi trovo con questa pentola slow cooker  esoprattutto dove trovo le ricette. All’inizio le ricette le ho cercate in rete ma poi quando si capisce come funziona (non è difficile) si possono adattare tranquillamente le proprie ricette tradizionali, in modo che faccia tutto lei (la slow cooker), fondamentalmente bisogno dimezzare i liquidi e allungare i tempi rispetto alla cottura tradizionale

Zuppa di legumi e salsiccia ingredienti:

– 1 kg di legumi  – 2 litri di acqua – 3 salsicce da circa 100 g l’una – 2 cipolle tritate – 1 porro affettato – 2 carote tritate – 1 gambo di sedano tritato – 1 dado per brodo – 1 cucchiaino di timo fresco tritato – 2 cucchiai di olio d’oliva – sale e pepe.

Preparazione Zuppa di legumi e salsiccia con la slow cooker:

Mettere i legumi a bagno in acqua per almeno 3 ore, meglio se tutta la notte. Spesso uso le zuppe miste quelle che non hanno bisogno di essere messe in acqua in questo caso però ci vuole tantissima acqua nella slow cooker perché i legumi l’assorbono tutta e rischiate di bruciare il piatto. Calcolate che dovete riempire la pentola per 3/4 nella mia zuppa oltre ai legumi misti c’era anche il farro è davvero buonissima, se non le avete mai provate acquistatele.

Nella pentola della slow cooker versare tutte le verdure tagliate, i piselli, l’olio d’oliva e il timo. Aggiungere 3 litri di acqua, i dadi e le salsicce. Accendere l’apparecchio e selezionare la temperatura “LOW”, regolare il timer a 5 ore. Prima di servire, togliere le salsicce, regolare il condimento. Tagliare le salsicce a rondelle e metterle nella zuppa. Buon appetito Angela.

Altre ricette di zuppa:

Zuppa

zuppa di zucca e fagioli

Se la vostra slow cooker è senza timer, niente paura ne basta acquistare uno da mettere in corrente, prima della presa della pentola.

Qui sotto c’è il video in cui spiego come si cucina il tacchino.


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.