Blog Family

Stelle cadenti di Kat Sherman

In questi giorni ho letto il libro

Stelle cadenti di Kat Sherman 

Altre recensioni della stessa autrice le trovi a questo link.

I protagonisti sono due anime artistiche, lei dipinge, lui suona e compone solo all’apparenza sono diversi.

Ricordarsi di essere fragili ci aiuta a restare vivi e a goderci ogni istante come fosse un dono inaspettato, perché niente al mondo può essere dato per scontato.

Cara mamma, caro papà, sappiate che i figli non sono un rifacimento dei genitori, seconde possibilità per illudersi di non commettere vecchi errori, o occasioni per vedere qualcun altro ripercorrere i passati successi come per riconfermare. I figli sono persone prima di essere figli. Una madre e un padre dovrebbero tenerlo sempre a mente. Dare la vita non significa plasmare un’anima. L’anima è originale, inimitabile, diversa da chi l’ha generata.

Nel momento in cui si dà la vita, la vita poi fa il resto e apre infinite possibilità che possono essere percorse.

E quando i figli iniziano a camminare, i legami si trasformano già in elastici che si tendono sempre di più. Possono farlo all’infinito.

E a spezzarli non saranno mai le differenze o la lontananza fisica, saranno la sfiducia, le incomprensioni e le imposizioni.

Stelle cadenti di Kat Sherman la trama:

Non voglio trascinarla nel mio buio. Ma non riesco a smettere di essere attratto dalla sua luce

Sono Bren Moreland ma quasi tutti mi chiamano Phoenix.
Sono un’anima selvaggia, inquieta e pericolosa. Confondo il male col bene da tutta la vita e mi spingo costantemente al limite.

Sydney è l’opposto di me, è pura e innocente, spiritosa, capace di credere nelle cose belle e nei sogni. È per questo che si è trasferita nella mia città, è per questo che non vuole smettere di dipingere, e io le servo per alimentare la sua ispirazione.

Suono per lei il pianoforte ma le mie mani sono coperte di tatuaggi e la mia schiena di cicatrici: non ho l’aspetto di un pianista, non lo sono, di sera sono il re dei locali del porto, la gente urla il mio nome quando trasformo in canzoni quello che non riesco a dire con le parole, indossando una maschera che gli occhi di Sydney sembrano capaci di attraversare.

Ma più la guardo, più mi convinco di quanto siamo diversi. Storia diversa, vita diversa, due modi completamente opposti di affrontare il mondo: lei ci fa amicizia, io lo attacco prima di essere attaccato.

Non ci unisce niente. Tutto è pronto a dividerci. Persino io. Eppure mi è entrata nelle vene fino a incendiarle. Eppure, accanto a lei, una parte dei miei problemi sembra cristallizzarsi e la mia corazza non più così spessa.

E, solo per un momento, mi viene in mente che forse dal mio oscuro deserto posso anche evadere, diventando il ricercato numero uno di tutti i miei demoni.

Perché, se la sto accarezzando, se sento il suo odore sulla pelle, se sto per avere il suo corpo, forse lei esiste davvero e io non sono così di ghiaccio come credevo.

Sullo sfondo di un’affascinante città americana, un’intensa storia d’amore, romantica e sensuale, di due anime opposte che si incontrano e si connettono, nonostante le barriere, fino a perdersi l’una nell’altra rischiando tutto, il cuore compreso.


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.