Blog Family

Come illuminare la casa al meglio

Di lampade per illuminare la casa, ce ne sono di tutti tipi: da terra, da tavolo, da parete, lampadari, applique. E chi più ne ha più ne metta! Esistono migliaia di forme e colori diversi, materiali lucidi e cromati per l’arredamento moderno. Oppure il legno per chi ama lo stile più classico.

C’è chi non sopporta i lampadari, chi non ama le lampade a sospensione, chi come me, non metterebbe mai gli applique tondi al soffitto.

Quello che è certo è che una buona illuminazione in una casa e imprescindibile.

Ovviamente l’ho scoperto con il tempo e in 14 anni di matrimonio, ho cambiato praticamente tutte le luci della casa.
Le mie lampade preferite sono le Artemide.

Ma vediamo come illuminare la casa al meglio:

All’inizio sposata mi piaceva la luce moderna e ho comprato tutti faretti. Il problema era che si bruciavano in continuazione, ho speso tantissimi soldi. L’elettricista ha dato la colpa agli sbalzi di tensione, ed erano anche abbastanza dispendiosi a livello di consumo energetico.
L’unica nota positiva era che si potevano orientare all’interno della stanza.
Nel salotto ho acquistato lampadario e lampada da terra in stoffa, non costano molto e mi piace il fatto che posso cambiarli spesso. Li spolvero con l’aspirapolvere e tornano come nuovi.
In camera da letto abbiamo eliminato il precedente lampadario per sostituirlo con un ventilatore che sotto ha la luce integrata. Dopo che i miei figli mi hanno rotto tre lampade d’appoggio in vetro differenti che avevo sul comodino, mi sono rassegnata e ho acquistato due lampade a parete. Sono in vetro satinato bianco e devo dire la verità, molto rilassanti per leggere. Quelle che avevo precedentemente erano rosse, facevano una bella luce sexy in tutta la stanza ma per leggere erano un disastro!

Quando ho cambiato i mobili in cucina, ho cambiato anche lampadario, in questo caso ne avevo uno solo al centro ma la stanza essendo stretta e lunga, c’erano tantissimi angoli bui.
Questa volta ho optato per i LED, sul mio lampadario ce ne sono sono sette orientati in punti diversi della stanza, perché quando ho contattato l’elettricista e volevo far aggiungere nuovi punti luce, mi ha dissuaso perché non sapevamo per dove passassero i fili nei muri.
La nuova cucina ha le luci integrate sotto i pensili, veramente intelligente perché i pensili fanno sempre ombra sul piano cottura e sul piano di lavoro. Con la vecchia cucina avevo ovviato a questo problema attaccando una striscia di LED adesivi sotto i pensili e collegandoli con la luce della cappa.
Siete curiosi di sapere dove ho acquistato tutti questi punti luce nuovi per la mia casa? Andate sul sito Lampcommerce (troverete tante, interessantissime opzioni).

Lo sapete che sono sempre stata in fissa con la casa sia sulle pulizie che sull’arredamento, ad esempio il mio prossimo scoglio è rinnovare completamente il salotto, peccato che il Marito non lo sa! Abbiamo da poco ristrutturato i bagni, non credo che sarebbe molto felice di ritrovarsi nuovamente gli operai in casa… Mi piacerebbe mettere qualche tocco in stile shabby chic, non vedo l’ora che adesso che iniziano le belle giornate potrò andare per mercatini e trovare mobilio da ristrutturare. A voi piace questo stile d’arredamento?

Anche voi come me, avete dovuto rifare due volte le cose in casa? Raccontatemelo nei commenti.


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.