Blog Family

La curva da carico glicemico in gravidanza

Che cos’è la curva da carico glicemico che a volte viene prescritta in gravidanza?

Durante la gravidanza, si sa è meglio farsene una ragione e prendere confidenza con camici bianchi e aghi, perché in questi nove mesi ne vedremo non pochi. I controlli prenatali sono indispensabili per mantenere sotto controllo il nostro stato di salute e soprattutto quello del nostro bambino. Uno dei rischi della gravidanza è quello di andare incontro al diabete gestazionale. Il diabete in gravidanza colpisce il 7% circa delle donne in attesa. Si riscontra raramente nelle donne sotto i 25 anni e si verifica nel 20% delle gravidanze oltre i 35 anni di età. Il rischio risulta abbastanza elevato in caso di obesità. Oltre al normale controllo della glicemia, è possibile svolgere un esame più approfondito, chiamato curva da carico glicemico.

La curva da carico glicemico in gravidanza (detto anche OGCT) è un esame che viene solitamente prescritto tra il secondo e il terzo trimestre di gravidanza (tra la 24° e la 28° settimana). Si tratta di un test semplice che ha lo scopo di valutare il dosaggio della glicemia a digiuno e dopo l’assunzione di una precisa quantità di glucosio. L’esame non risulta invasivo e richiede il digiuno preventivo di 8 ore prima del prelievo.

L’esecuzione avviene con un prelievo di sangue per determinare la glicemia a digiuno (sono considerati nella norma valori compresi tra 70 e 105 mg/dl). Successivamente vengono somministrati, sotto forma di bevanda dolce, 100 ml di glucosio. È necessario attendere per un’ora, rimanendo seduta senza mangiare e/o fumare, dopodiché viene eseguito un secondo prelievo. Il test è considerato negativo se il valore di glucosio nel sangue non supera i 140 mg/dl. In caso contrario, si deve eseguire la curva completa.

Il test anche se non molto simpatico, non presenta complicanze o particolari effetti collaterali. Solo in alcuni casi, in seguito all’assunzione della bevanda contenete il glucosio, si potrebbero verificare episodi di nausea e vomito. Nel mio caso essendo mia nonna fortemente diabetica l’ho dovuto fare, per fortuna è andato tutto bene, altrimenti basterà seguire una dieta ipoglicemica per ovviare al problema.

Futura Mamma

Ercolano Debora Monica

 


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.