Bambini, come convincerli a mangiare le verdure: trucchi, idee e ricette

Tutti noi sappiamo quanto sia importante curare l’alimentazione dei bimbi, per farli crescere forti e in salute, e per evitare problemi come l’obesità infantile. Qui le verdure giocano un ruolo fondamentale, anche se i bimbi spesso non sono attratti da questo tipo di alimenti. Eppure è possibile usarli per creare delle ricette buone, colorate e appetibili, senza per questo spendere molti soldi. Vediamo quindi alcuni esempi di piatti a base di verdure che siano sani e allo stesso tempo anche economici.

Bambini e verdure: un rapporto in chiaroscuro

Perché i bambini alle volte provano una vera e propria repulsione nei confronti delle verdure? Alcuni studiosi pensano che sia una reazione dovuta ad elementi ancestrali condivisi dagli esseri umani. Milioni di anni fa, infatti, gli uomini primitivi avevano spesso a che fare con piante molto velenose, dunque ancora oggi l’istinto dei bambini li porta a rifiutare questo genere di alimenti. Si tratta di paure immotivate, come nel caso della tripofobia, apparentemente inspiegabili se non chiamando in causa il bagaglio delle esperienze condivise nel DNA umano.

Esistono comunque dei trucchi per far mangiare le verdure ai bambini, rendendole ad esempio più appetibili tramite l’impiattamento, oppure trasformando il momento del pasto in un gioco. Un altro sistema è coinvolgere il piccolo quando si cucina, oppure fargli capire l’importanza di questi alimenti tramite il contatto diretto con la natura, coltivando insieme a lui un piccolo orto domestico. Gli ingredienti raccolti, poi, saranno oggetto di decorazioni capaci di attirare l’occhio ancor prima che il palato.

Ricette e trucchi per risparmiare in cucina

Nella lista di ricette per i più piccoli a base di verdure troviamo ad esempio le vellutate a base di lenticchie e zucca. Delle alternative appetitose sono lo sformato di verdure e le verdure gratinate al forno, che risultano solitamente più invitanti ai più piccoli.

È bene sottolineare che quando si deve cucinare per l’intera famiglia risulta fondamentale fare attenzione anche ai consumi: i fornelli (e più in particolare il forno) possono infatti andare a incidere anche notevolmente sugli importi in bolletta; farne un uso attento e valutare alcune soluzioni del mercato libero come le offerte luce e gas di VIVI energia, ad esempio, può aiutare a ridurre la spesa a monte. Tra le accortezze utili per limitare gli sprechi di gas troviamo l’uso dei fornelli più piccoli e la scelta di metodi di cottura meno dispendiosi (oltre che sani), come quella al vapore, che si dimostra ottima sia per ortaggi e verdure sia per carne e pesce. Infine, si suggerisce di usare sempre i coperchi per pentole e padelle, per non disperdere il calore durante la cottura e ottimizzare tempi e consumi.

Lascia un commento

dodici − 10 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.