Fare in casa le bolle di sapone

Le bolle di sapone nella mia borsa non mancano mai, mi hanno salvata in più di una situazione, ne tengo sempre un’astuccio piccolino con me, quando i Child si stanno annoiando e iniziano a litigare o a “rompere” basta soffiare o far soffiare le magiche bolle e la noia svanisce.

Le rincorrono, le schiacciano e se ci riescono le mangiano anche! Le preparo con acqua calda demineralizzata, sapone per i piatti e un cucchiaino di zucchero il successo è assicurato.

In un negozio ho trovato delle specie di spade che le fanno giganti non vi dico l’emozione quando le hanno viste!

16 commenti su “Fare in casa le bolle di sapone”

  1. Lo consiglio anche per fargli fare la doccia, divertendosi. Come? Creando con il bagnoschiuma delle bolle gigantesche!
    Potete creare i cerchi con le mani a pugno, con il braccio aprendolo sotto l’ascella, le braccia staccandole lentamente dalla pancia… vedrete che divertimento!

    Ciao Sarah

    Rispondi
    • Ottima idea 🙂
      I miei Child amano ancora fare il bagnetto cos’ tengo sempre le pippette per soffiare le bolle e si lavano divertendosi!

      Rispondi
  2. Ciao Supermamma! Ero passata nei giorni scorsi ma non avevo avuto tempo di commentare. In risposta alla tua domanda: certo che mi piace BlogFamily! Anche a noi piacciono le bollen di sapone, proprio ieri ne abbiamo fatte parecchie, in spiaggia!

    Rispondi
  3. Io ho scoperto che il sapone per i piatti migliore per le bolle è quello NON verde. Se ha i tensioattivi (che non so cosa siano ma rovinano le mani) è meglio ancora!

    Rispondi
  4. Anche alla mia monella riccioluta piacciono tanto le bolle di sapone (e ora anche al pupo ridacchiante visto che ha 9 mesi compiuti).
    Io anche di solito uso il sapone per i piatti o il sapone liquido per le mani, quello per i piatti va meglio, come dice Supermamma 🙂
    Però il trucchetto dello zucchero non lo conoscevo…lo proverò di certo 😉 e anche l’acqua demineralizzata!

    Rispondi

Lascia un commento

dodici + 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.