Wonderful Bastard: Song to Song

Wonderful Bastard: Song to Song di Alice Bruno. 

Della stessa autrice avevo già letto :

Un giorno all’improvviso

Edimburgo: Un giorno all’improvviso #2

La storia inizia per caso perché la nostra protagonista PJ non cede alle lusinghe di Lui,  il quale da cantante rock e bel ragazzo non ci è certo abituato. Poi Jake scopre che lei è anche un’ottima cantante e musicista, quindi fiorisce anche un’intesa lavorativa oltre che sentimentale.

Uno dei componenti della band muore in un incidente stradale, all’inizio sembrava appunto in incidente ma scavando meglio tra gli accadimenti sembra che ci sia dell’altro…

Wonderful Bastard: Song to Song, la trama. 

Un irresistibile bastardo, un’attrazione esplosiva, una minaccia in agguato

 

Jake Martin è un arrogante bastardo, convinto che qualunque donna non possa che cadere ai suoi piedi all’istante, e i fatti in genere gli danno ragione. Carismatico frontman di una rock band di successo, decisamente bello e dannato, “Wild” Jake non è abituato a sentirsi dire di no molto spesso, anzi non gli era mai capitato.

Fino ad ora.

“Perché le donne mi amano non c’è niente da fare. Non è solo perché sono una rockstar, non sono solo i soldi. È il sesso: loro sanno che con me faranno un grande sesso, il migliore della loro vita. E, che, almeno per una volta, si sentiranno come non si sono mai sentite.”

 

PJ ha lasciato il suo mondo e un futuro già tracciato, decisa farsi strada da sola, per essere libera davvero e diventare quello che davvero vuole essere.

E non ha bisogno di Jake Martin, uno di quegli uomini che hanno scritto sulla fronte “pericolo” a caratteri cubitali e lasciano una scia di devastazione dietro di loro. Conosce quelli come lui, e per quanto la riguarda, ha ogni intenzione di tenersene ben lontana…

Perché Jake Martin è troppo affascinante, troppo coinvolgente, e soprattutto, troppo abituato a fare solo quello che pare a lui.

“Lui, è pericoloso, penso con un brivido. Quello che è successo l’altra sera… Non deve più ripetersi.”

 

Lo scontro è inevitabile, come la passione, dirompente.

 

Come il pericolo, e non solo quello che ognuno rappresenta per l’altro.

Ma quello nascosto nell’ombra, di cui sono del tutto inconsapevoli, pronto a scatenarsi.

 

ESTRATTO:

 

-Tu non vuoi sapere tutto di me: tu vuoi fare sesso e basta.-

Butta la testa all’indietro e ride, spostando i capelli scuri, lucidissimi.

Vorrei che se ne andasse all’istante. Anzi, vorrei che non fosse mai venuto.

Di nuovo il suono della sua risata mi colpisce nel profondo, mi prende dentro come una scossa, forte, troppo. Lui è troppo. Questo avverbio ricorre con una frequenza eccessiva, quando si tratta di Jake Martin. Faccio un passo indietro, per ristabilire le distanze. Non sono pronta per una cosa così. E potrei non esserlo mai.

-Certo che voglio fare sesso fa parte del pacchetto, come farei a conoscerti, se no?-

Inarco le sopracciglia.

-Lo fai con tutte quelle che conosci?-

-Parecchie.- ammette con un sorrisetto.

 

 

Lascia un commento

quattordici − quattordici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.