Blog Family

SIAMO QUI PER TE: Come sviluppare un attaccamento sicuro dalla gravidanza ai quattro anni

SIAMO QUI PER TE.

Come sviluppare un attaccamento sicuro dalla gravidanza ai quattro anni.

Questo libro ci spiega come creare il giusto attaccamento con il proprio figlio, già quando si è incinte, ad esempio toccandosi la pancia, facendo ascoltare musica al bambino e parlandogli.

Continuando anche nei mesi e negli anni seguenti, le autrici, scrivono fino ai 4 anni ma secondo me l’attaccamento con i propri figli è un rapporto che si costruisce sempre.

Un buon metodo per creare attaccamento è giocare con i propri figli, a me è sempre piaciuto farlo, ho delle amiche che non lo preferiscono, se è il caso vostro non sentire in colpa. Non tutto bisogna farlo e sforzarsi è sicuramente sconsigliato.

Decidete qual è il vostro modo preferito di stare con i vostri figli e seguitelo.

Ormai ho i figli adolescenti e comunque cerco di mantenere un rapporto di affetto e complicità con loro. Certo non c’è più quell’attaccamento fisico dei primi anni ma la connessione sentimentale non è cambiata.

Sicuramente creare una connessione con i figli è il modo migliore per comunicare e farsi ascoltare da loro anche quando saranno ormai grandi.

Se vuoi leggere il libro insieme a me. Clicca sull’immagine sottostante. 

SIAMO QUI PER TE

Come sviluppare un attaccamento sicuro dalla gravidanza ai quattro anni, la trama:

L’attaccamento sicuro nasce nei primissimi mesi di vita ma deve essere sviluppato, alimentato e favorito durante tutto il periodo della crescita: il rispetto delle tappe evolutive del bambino, l’utilizzo di regole e di abitudini sane saranno di grande aiuto per questo difficile compito.

Un bambino che sa com’è scandita la sua giornata, sa cosa si aspetta di fare e conosce le regole da rispettare a casa è un bambino più tranquillo.

Man mano che i figli cresceranno le caratteristiche della relazione interpersonale tra genitore e figlio subiranno delle vere e proprie rivoluzioni ed è quindi basilare che i genitori assumano un atteggiamento di rispetto e non di disprezzo verso i cambiamenti importanti e necessari che avverranno, offrendo ai figli sostegno, limiti, guida, sicurezza e protezione.
In realtà, questo avviene per tutto il periodo della vita di un genitore: il rapporto tra genitori e figli sarà sempre un continuo ridefinirsi di confini e ruoli fino al totale stravolgimento in cui saranno loro a prendersi cura di noi.

Questo non è un libro semplicemente informativo ma vuole essere uno strumento che coinvolge entrambi i genitori in termini di riflessione, di messa in gioco e sperimentazione, facendo riferimento ai maggiori studiosi del settore e alle più importanti e recenti scoperte nel campo della ricerca scientifica.

Ogni capitolo, dedicato a una precisa fascia d’età del bambino, termina con una scheda di esercizi da fare singolarmente o con l’altro genitore.

Fare bene il genitore è la chiave di volta per la salute mentale non solo del proprio bambino, ma più in larga scala delle nuove generazioni. E il punto di partenza, per questo ambizioso obiettivo, è instaurare un legame di attaccamento sicuro con il proprio figlio.


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.