Blog Family

Treccia di pan brioche

Buongiorno, oggi vi propongo questa buonissima treccia di pan brioche che ho fatto poco prima di partire per le ferie, ideale per la colazione e per la merenda spalmata con un po’ di marmellata o nocciolata, fa la gioia di grandi e piccini, almeno a casa mia è stato così.

Tra l’altro a parte la lievitazione, che di solito richiede un po’ di tempo, dico di solito perché, con il caldo che c’è stato in questo periodo e che c’è ancora  si fa molto presto, poi se voi la fate quando le temperature scendono allora è un altro discorso. Io ho fatto questa treccia senza usare stampi, perché quello che avevo l’ho usato per fare un pan brioche semplice, ed è per questo motivo che il risultato è stato quello che vedete, cioè di una treccia bassa, ma a noi andava bene così non amiamo molto la mollica.

 

La ricetta che ho usato io è quella di Sandra Chabb, del blog Le padelle fan fracasso e che ha partecipato al contest lievitami il cuore, con qualche differenza:

 

Ingredienti Treccia di pan brioche:

3 uova da 55 gr.
75 gr. di burro morbidissimo
50 gr. di zucchero semolato
10 gr. di lievito di birra fresco
un pizzico di sale
scorza di arancio e limone grattugiata (ho usato solo limone)
aroma di vaniglia (ho usato i semini di una bacca di vaniglia)
100 gr. di farina forte (io ho usato Manitoba)
200 gr. di farina O (ho usato 00, perché non avevo la 0)
gocce di cioccolato (non li ho usati perché non li avevo)

 

 

Preparazione Treccia di pan brioche:

Mescolate le due farine insieme.

Preparate un lievitino, facendo sciogliere il lievito il 100 ml di acqua tiepida e aggiungetevi 100 gr di farina mescolando velocemente, coprite con pellicola e lasciate aumentare di volume per circa tre quarti d’ora o finché che è aumentata bene di volume.

Versate le uova in planetaria con il lievito e lo zucchero, aggiungete le farine e poi gli aromi, il sale e infine il burro, impastate almeno 15-20 minuti fino a che la pasta non si staccherà dalla ciotola, appena l’impasto sarà pronto coprite con pellicola lasciando l’impasto nella planetaria stessa. Fate raddoppiare di volume dividete in tre parti e allungate la pasta facendo dei salsicciotti e formate una treccia senza manipolare troppo la pasta, ponetela nello stampo da plumcake (io non l’ho fatto per questioni di mancanza dello stampo) e guarnite con cioccolato in gocce (io non le ho messe) e se ne avete con granella di zucchero. Lasciate ancora raddoppiare di volume (in tutto credo abbia lievitato per tre ore) e cuocete a 180° fino a doratura, fate la prova stecchino e sfornate!


7 commenti

  • mary il 21/9/2011 scrive:

    Ti è venuta benissimo!



    • Mamma Papera il 21/9/2011 scrive:

      grazie mary ^_^ ieri sono stata da te e ho visto il tiramisu ;P avevamo telepatia?



      • Super Mamma il 21/9/2011 scrive:

        mia cognata monica la fà sempre e ci mette anche la nutella direttamente in mezzo buonissima! prima o poi mi ci devo cimentare anch’io il problema è che con i lievitati quando fà caldo mi scoccio di accendere il forno e quando fà freddo la mia casa è molto umida e non crescono bene 🙁



        • Mamma Papera il 21/9/2011 scrive:

          prova adesso che il caldo è giusto e non hai problemi di umidità…per l’umidità c’è anche la coperta di lana che aiuta vedrai che insieme sconfiggeremo questa bestia



  • Stefy il 25/9/2011 scrive:

    Queste sono le ricette che piacciono a me….semplicissime ma molto gustose….bellissimo il tuo treccione!Stefy



  • Monica il 10/12/2011 scrive:

    Ciao, oggi ho provato la tua ricetta ma ho buttato tutto, la pasta era quasi liquida e assolutamente non è lievitata. Sicura che ci vadano 3 uova?e poi il lievito solo con la farina è lievitato davvero poco, non ci mancava il cucchiaino di zucchero?



    • Mamma Papera il 11/12/2011 scrive:

      ciao monica, io credo che innanzitutto il tuo lievito avesse problemi, non c’entra lo zucchero anche se potrebbe aiutare, piuttosto credo che non hai usato la manitoba…il lievtino inizialmente doveva crecsere e se non lo ha fatto c’era un problema di lievito, se poi non usi una farina forte e non tutte le frine sono uguali, questo puo succedere, cioè che l’impasto non incordi, hau usato la planetria? hai usato manitoba e 0? inoltre un impasto come questo in cui si inserisono subito leuova è già a rischio, inoltre le uova qundo pesavano? se lo rifai, le uova magari inseriscile uno alla volta quindi fai così lievitino e farina, poi un uovo e meta dello zucchero, aspetti che si assorbi e spolveri con farina poi uovo e zucchero aspetti l’assorbimento e farina, poi ultimo uovo e sale e finisci con farina, incordi e metti a lievitare fammi sapere e imbocca al lupo….come puoi notare la ricetta non è mia quindi se in ue non abbiamo avuto problemi un motivo ci sarà!!!!!



Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.