Blog Family

Come in un romanzo d’amore – settimo capitolo

L’anno scorso avevo scritto un romanzo e pubblicato su Amazon, poi ho pensato che non tutte hanno il Kindle, così ho deciso di mettere online ogni mercoledì un capitolo del mio libro, spero vi piaccia. Un abbraccio Angela.

Se hai perso il primo capitolo è il

Secondo capitolo

Come in un romanzo d’amore terzo capitolo.

Quarto capitolo

Quinto capitolo

Sesto capitolo 

Come in un romanzo d’amore – settimo capitolo

Precisamente una settimana dopo squillò il telefono, “sono a casa”. Antonia non rispose nemmeno, attaccò, prese l’auto e volò per ridurre i pochi chilometri che li separavano. Se in quel momento l’avessero vista dei poliziotti l’avrebbero arrestata, tanto era fuori dai limiti di velocità consentiti in un piccolo paesino. Ma non le importava, era sicura che non avrebbe più sentito quella voce e invece lui era tornato, ed era l’unica cosa che contava in quel momento.

Come arrivò fuori alla porta di casa non dovete nemmeno bussare, lui aprì e la tirò dentro, si baciarono come se fossero stati nel deserto e avessero trovato una fontana.

Il cuore di Antonia esultava, non pensava che anche lui avesse sentito così tanto la sua mancanza. Il membro di Filippo che spingeva forte e duro contro di lei ne era la prova evidente. Lei sorrise “ti sono mancata?” “Tantissimo!” Rispose lui mentre le lasciava una scia di baci sul collo.

Le prese una mano e la portò al piano superiore dove c’erano le camere da letto. La stanza era piccola, con il letto singolo in ferro battuto e un armadio a due ante.
Doveva essere la camera che possedeva da bambino, a fianco c’era un bagno e di fronte un’altra camera da letto, probabilmente quella dei genitori. Antonia non l’aveva mai vista, era sempre chiusa e sembrava che Filippo non avesse intenzione di aprirla ma anche quello non le importava. Niente aveva importanza tranne il bellissimo uomo che adesso aveva di fronte e che voleva farla sua.

Si strapparono i vestiti di dosso, lui la guardava famelico “Sei ancora più bella dal vivo” “Perché dove mi hai vista?” “Nei miei sogni naturalmente” rispose “Non ti sei accorta che ho fatto l’amore con te tutte le notti?”

Il cuore di Antonia perse un battito, in quel momento ebbe chiaro una cosa, si era irrimediabilmente innamorata di lui.

Nascose il viso sul suo collo perché aveva paura che gli occhi la potessero tradire, si era cacciata proprio in un bel guaio.

Fecero l’amore finché il sole non tramontò, si raccontarono come avevano trascorso le rispettive settimane e si dettero appuntamento per la mattina successiva.

Antonia ancora non poteva crederci che lui era tornato, si sentiva come una ragazzina, come se fluttuasse su una nuvola invece di camminare. Mentre tornava a casa fece una video chiamata con Lavinia, per metterla al corrente delle ultime novità. Finalmente aveva ritrovato il buon umore, non sapeva cosa le avrebbe riservato il futuro, di sicuro non se la sentiva di troncare quella storia. Era stata veramente troppo male solo una settimana senza di lui, non riusciva a credere di aver pensato di non rivederlo mai più.

Anche questa volta fece finta di dover andare a Milano per lavoro, benedisse il suo lavoro di blogger che le dava le possibilità di andarsene senza destare sospetti.
Scelsero la romantica Ravello come luogo dove consumare il loro amore clandestino. Era una zona montuosa sulla città di Amalfi, d’estate ritrovo di importanti concerti internazionali ma adesso, a febbraio non c’era nessuno. Anzi faticarono persino per trovare un Bed & breakfast aperto, la proprietaria per fortuna cucinava anche, così non dovettero preoccuparsi di cercare un ristorante aperto per mangiare.

Fecero qualche passeggiata nei giardini, per le strade strette ma perlopiù rimasero chiusi in camera a fare l’amore.
Antonia sorprese persino se stessa facendo una cosa che non si sarebbe mai aspettata di fare, gettò via la confezione delle pillole anticoncezionali che prendeva da otto anni ormai. Si giustificò pensando che adesso aveva quarant’anni e che difficilmente sarebbe rimasta incinta. In realtà dentro di sé sperava di avere un figlio da Filippo, sentiva che la loro storia non era destinata a durare, lui era spesso sfuggente, distratto, probabilmente presto se ne sarebbe andato e lei aveva bisogno di qualcosa che gli appartenesse.

Come in un romanzo d’amore – settimo capitolo la trama:

Antonia aveva un marito Pietro, due figli: Stefano e Lorenzo, una sorella Matilde è un’amica del cuore che viveva lontano Lavinia.
A sconvolgere la sua vita perfetta tra lavoro, casa e famiglia arriva Filippo, bello con gli occhi verdi e i capelli ricci neri, quanto ci metterà il misterioso milanese a rivoluzionare per sempre la perfetta vita di Antonia? Lei vive in un piccolo paese della Penisola Sorrentina abituata da 20 anni alla routine con il marito. Saprà resistere alla forza dirompente della gioventù e del desiderio?

Un estratto dal libro:

Prendo un ginseng e tu?” “Io un caffè nero grazie.” Risposte Filippo facendo contemporaneamente un gesto al cameriere che passava di lì. Ordinarono e nel frattempo si scrutarono. Antonia aveva i lunghi capelli biondi e mossi, lasciati spettinati sulle spalle. Era magra e sottile, abbastanza alta, vestita in modo sportivo e alla mano sinistra brillava una fede d’oro. Particolare che non sfuggì agli occhi di Filippo, un ragazzo alto, longilineo, vestito con abiti sportivi ma di classe. Al polso un orologio di lusso, le mani sottili e curate facevano capire che non lavorava con le mani.

Il commento delle lettrici:

Libro da leggere tutto d’un fiato, una storia d’amore senza “vincoli” dove la scandire del tempo è dettato dal desiderio di incontrarsi. Finale veramente inaspettato. Simpatica anche la figura di Lavinia, l’amica che scevra da pregiudizi le da sostegno godendo solo della felicità di Antonia (come in un romanzo).

Una bellissima storia d’amore che mi ha fatto finire il libro in un giorno. Spero davvero che l’autrice ne scriva altri!

Come in un romanzo d’amore” è un libro piacevole io personalmente l’ho letto in poche ore. E’ una storia nella quale potremmo immedesimarci un po’ tutte noi donne, io in primis mentre leggevo mi domandavo “Chissà cosa avrei fatto al suo posto” , le emozioni e le ambientazioni sono ben descritte e il finale non è per nulla scontato, consigliato!

Dal primo momento ho avuto subito la certezza che si trattasse di un qualcosa di speciale ! Dopo la lettura delle prime pagine sono stata così coinvolta che in poche sere mi sono divorata le pagine! Emozionate e ricco di colpi di scena con un finale davvero intenso! Complimenti alla scrittrice.

I commenti delle blogger:

Angela ieri è arrivato e l’ho già finito!! Mi ha appassionato così tanto che l’ho letto tutto di un fiato!! Sei veramente bravissima e dalle mille risorse! il libro mi è piaciuto molto davvero!!!
Cinzia Torri mammarum

Finito stasera, complimenti mi è piaciuto, all’inizio mi sembrava un po’ banale sono sincera ma poi ho apprezzato l’evolversi dei fatti, finale per niente scontato. Angela Fumagalli (zebuk)

Ho letto il tuo libro e volevo farti i miei complimenti. Davvero bello. Sai che non è il mio genere, ma l’ho davvero apprezzato: scrittura fluida, storia non banale e personaggi ben presentati. Spero proprio che continuerai a scrivere, perchè sei veramente portata. Paola homemademama


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.