Blog Family

Bomboniere per il battesimo, la comunione e la cresima: idee e consigli

Le tappe fondamentali della crescita dei nostri figli sono scandite anche da alcuni momenti legati alla nostra tradizione religiosa. Per i cristiani le prime tappe chiave sono tre: il battesimo, la comunione e la cresima. Vediamo insieme quando si celebrano questi sacramenti e quali sono i loro simboli, ai quali ispirarsi per la scelta delle bomboniere. È il caso di iniziare a muoversi quanto prima per farsi un’idea del tipo di ricordo da lasciare a chi festeggerà insieme a voi.

 

Quando si celebra il battesimo e scelta delle bomboniere

 

A dire il vero le tradizioni non prevedono un’età prestabilita per celebrare il battesimo. Anche se comunque, di solito, quest’ultima si tiene a partire dai due mesi del bambino ed entro il compimento del primo anno. Ad ogni modo bisogna sempre sentire il parroco per capire quali sono le date libere. Per quanto riguarda la scelta delle bomboniere, molti optano per i simboli tradizionali del battesimo, quindi preferendo ad esempio gli angioletti, o le croci in argento. Ciò non toglie che è possibile scegliere anche qualcosa di diverso. In alternativa ai simboli tradizionali troviamo oggettini benauguranti, come le coccinelle, i quadrifogli o anche dei semplici sacchetti porta confetti, decorati ad hoc per l’evento. Un’altra possibilità che si sposa alla perfezione con questo evento è la scelta di bomboniere a sacchetti unite a dei bebè stilizzati, ai ciucci colorati o qualunque altro oggetto che evochi l’infanzia.

Il sacramento della Prima Comunione e le bomboniere

 

A fare la Prima Comunione, invece, sono solitamente i bambini fra gli otto e i nove anni, ovviamente in seguito ai due anni obbligatori di catechismo. È una delle tappe spirituali più importanti, perché segna l’ingresso pieno del bambino nella comunità religiosa. In genere la Prima Comunione si celebra in primavera, e richiede un tipo di organizzazione molto puntiglioso e attento ai dettagli. Anche qui è possibile sia rifarsi ai simboli della tradizione che prediligere soluzioni più fantasiose. Un’idea per trovare tante bomboniere per la comunione alternative è quella di visitare i siti web specializzati del settore, che permettono di filtrare questi oggettini per categoria. Per chi preferisce regalare delle bomboniere tradizionali scegliendo i simboli di questo sacramento può optare per il pane e il vino, il grappolo d’uva, la spiga di grano o anche le foglie di vite.

La cresima e le relative bomboniere

 

La cresima (o confermazione) è il terzo sacramento che segna il termine di questo percorso spirituale e di crescita iniziato con il battesimo. Anche qui non c’è un’età fissa, ma la Chiesa suggerisce di riceverlo entro i tredici anni: un’età considerata particolare per la crescita dei ragazzi. Proprio come la prima comunione, generalmente anche la cresima viene celebrata nei mesi primaverili. Come nei casi precedenti, è possibile scegliere delle bomboniere che seguano i simboli di questo sacramento, oppure optare per qualcosa di diverso. Fra i simboli tipici della cresima si trovano la mitra del vescovo, insieme agli angeli e alla colomba.

 

Questi tre sacramenti meritano di essere festeggiati come si deve, per via della loro importanza: la scelta delle bomboniere, dunque, dovrebbe sempre essere curata con attenzione.

 


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.