Blog Family

Come organizzarsi quando si lavora full time fuori casa

Oggi volevo parlarvi di:

Come organizzarsi quando si lavora full time fuori casa

È la prima volta che lavoro full time fuori casa da quando sono nati i bambini 12 anni fa. In realtà ho sempre lavorato ma in modo diverso e per meno ore, quando mio figlio First aveva due anni e Second sei mesi, ho aperto insieme a mia cognata il b&b Bellaria Relais. La comodità era che è proprio accanto a casa mia, il lavoro si svolgeva in mezza giornata la mattina a giorni alterni e in qualche ora per fare l’accoglienza ai clienti durante la giornata.

Cinque anni fa ho lasciato questo lavoro perché ormai il lavoro con i miei due siti (BlogFamily.it e super-mamme.it) mi occupava molto di più ma comunque solo tre ore la mattina, quindi sono sempre riuscita a gestire tranquillamente sia i ragazzi che la casa.

Adesso che sono diventati grandi ho sentito la necessità di rimettermi in gioco e ho trovato lavoro presso il frantoio dove faccio tour per gli stranieri.

All’inizio avevamo deciso che avrei lavorato part-time poi la ragazza che lavorava con me se n’è andata e quindi il mio lavoro si è trasformato in full time.


Avendo una casa da gestire da sola, due ragazzi ancora non completamente indipendenti, la cucina e comunque due blog non è per niente facile.
Ci ho messo un mese per riuscire a trovare la quadra di tutto.
Ed ho pensato che magari può esservi di aiuto se anche voi lavorate tutta la giornata, avete figli e una casa da organizzare.

Mio marito non mi aiuta un po’ perché non è abituato ma anche perché lavora anche lui 12 ore fuori casa.
Il mercoledì ho preso una ragazza che mi fa due ore di servizi.

La domenica lavoro solo mezza giornata quindi l’altra mezza la dedico alle grandi pulizie che se mi seguite lo sapete sono la mia passione. Fare i servizi in casa mi rilassa, mi piace e non riesco a vivere in una casa non sistemata come voglio io, nemmeno adesso che non si sto quasi mai.

Tipo cambiare i letti, pulire dentro e sopra i mobili, vetri etc…

In settimana faccio cinque lavatrici una al giorno e per fortuna ho l’asciugatrice, quindi riesco a gestirli velocemente.
Non stiro ormai da anni a parte le camice, quindi diciamo che stiro un paio di ore una volta al mese.

Lo scoglio duro da organizzare è stata la spesa e la cucina.

Come sapete da anni faccio il menù settimanale, quindi l’organizzazione in questo caso non è stata un problema. Piuttosto lo sono state le tempistiche, perché cucinare bene richiede molto tempo che ora non ho più, ad esempio cucinare soprattutto le verdure richiede tantissimo tempo ma fanno bene e non volevo rinunciarci nella mia alimentazione.
A pranzo ho 40 minuti di spacco quindi in genere la sera preparo il sugo per il mezzogiorno e la cena.

La spesa la faccio una volta alla settimana la domenica pomeriggio, per fortuna ormai ci sono supermercati che sono aperti anche in quell’orario.
Per le cose fresche di cui ho bisogno giornalieramente ho la salumeria proprio fuori casa.
Non vi nascondo che ci sono giorni in cui mi stavo aiutando con i cibi pronti ad esempio:
la pizza dalla pizzeria, il pollo cotto nella rosticceria.
Oppure compro i contorni di verdure nelle tavole calde tipo: zucchine, fagiolini, melanzane e se avanzano li utilizzo per condire la pasta del giorno seguente.
Penso che i supermercati dovrebbero organizzarsi per procurare verdure già lavate e tagliate perché quello è il momento in cui si perde più tempo, alla fine le verdure di per sé non sono difficili o con lunghi tempi di cottura da cuocere se sono già curate.

Organizzato anche tutte le attività dei ragazzi.

First ha iniziato a prendere da solo e pulmino locale per andare alle varie attività che deve svolgere. Anche perché abitiamo in collina e quindi da solo a piedi non può andare da nessuna parte. Mio figlio Second invece si è organizzato con i genitori degli amichetti per andare a calcio, nuoto eccetera.

Quest’estate (lo scoglio più duro per tutti i genitori che lavorano) abbiamo deciso che durante lo spacco li porterò alla spiaggia e una mia amica gli darà un occhio mentre guarda anche i figli suoi.
Spero che mi hai suggerimenti vi siano stati utili, raccontatemi nei commenti come siete riuscite ad organizzarvi, un abbraccio Angela.


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.