Blog Family

Perché adottare un bambino a distanza

Perché adottare un bambino a distanza

Perché adottare un bambino a distanza

Ho adottato il mio bambino a distanza nel 2009 è il mio terzo figlio maschio è un anno pi grande di First, vive in Africa e ogni anno mi manda tanti disegni delle cose che fa, mentre la sua maestra mi racconta dei suoi progressi a scuola. Pensiamo che la povertà stia solo in Africa invece Silvana Santo mi ha fatto scoprire la situazione della Repubblica Dominicana in Sud America, grazie alla onlus missionbambini si possono aiutare questi cuccioli ad andare a scuola.

Perché adottare un bambino a distanza?

Perché basta veramente poco e il bene che fate ritorna, la gratitudine che avranno questi bambini nei vostri confronti non ha prezzo. Con venticinque euro per adottare un bambino all’estero come nel caso che vi ho raccontato io, sono trecento euro, basta che ci compriamo un paio di abiti in meno (di cui non abbiamo realmente bisogno) e avremo i soldi per questo bambino.

Se invece pensate che non volete andare troppo lontano si può adottare anche in vicinanza, in effetti purtroppo anche in Italia ci sono bambini che hanno bisogno, in questo caso il costo è minore, 1 euro al mese, sono 180 euro in anno e potrete scegliere la formula per voi pi congeniale con il pagamento. mensile, trimestrale oppure annuale.

Adozione IN VICINANZA IN ITALIA – Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Piemonte, Sardegna e Sicilia.

Ma per adottare a distanza non è necessario andare lontano! Ci sono infatti molti bambini che hanno bisogno di aiuto anche qui vicino a noi in Italia. Sono tante ad esempio le mamme sole o le famiglie che non possono permettersi di sostenere ogni mese le rette previste per gli asili nido, di pagare i buoni-mensa o di provvedere all’acquisto di beni di consumo essenziali per i propri figli (latte, pannolini, vestiti…).

Infine se proprio siete in un momento in cui avete pochi soldi anche voi, si può adottare un bambino all’estero in gruppo (ovvero insieme ad altre persone), in questo caso  vi costerà 10 euro al mese, veramente il costo di un caffè che fa pure male e vi rende nervoso ;-).

Per far contento il vostro commercialista tutte le donazioni che farete, godono dei benefici fiscali e sono deducibili dal reddito in occasione della dichiarazione dei redditi.

Da oggi seguite l’hashtag #azzeraladistanza per conoscere le avventure di Silvana (aka unamammagreen) che sarà i nostri occhi a Puerto Plata per aiutare dei piccoli profughi haitiani in Repubblica Dominicana e le loro famiglie.

#azzeraladistanza


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.