Avengers Age of Ultron

Avengers Age of Ultron

Domenica siamo andati a vedere al cinema gli Avengers, gli altri episodi li avevamo visti Superdaddy ed io a casa, ultimamente mi è preso l’amore per i supereroi. Ma è la prima volta che li abbiamo visti al cinema, non c’è niente da fare tutto un’altro effetto e soprattutto la prima volta per i miei figli. Mio marito non era convinto che avessero l’età giusta (9 e 7 anni) ma io credo che non ci sia niente di male, la violenza, il bene e il male fanno parte anche della vita reale perché nasconderla. Loro vivono in un contesto scolastico e magari anche familiare che sicuramente non è una campana di vetro, insomma quante storie! Infatti non si sono impressionati gli è piaciuto e loro capiscono bene che è fiction, che i mostri, robot etc… non esistono veramente.

Il mio eroe preferito è Iron Man, il vostro?

Se ai vostri figli è piaciuto questo film e amano i personaggi Avengers vi consiglio di seguire questo post che ho scritto su super-mamme per una festa a tema avengers.

Ma veniamo alla trama del film Avengers Age of Ultron

I Vendicatori (Iron Man, Capitan America, Thor, Hulk, Vedova Nera e Occhio di Falco) attaccano una base dell’HYDRA a Sokovia, nell’Europa orientale, comandata dal barone Wolfgang von Strucker, il quale sta effettuando degli esperimenti sugli esseri umani utilizzando lo scettro di Loki. Il gruppo si scontra anche con due gemelli dotati di abilità speciali, “potenziati” dagli esperimenti di Strucker: Pietro Maximoff, in grado di correre a velocità superumane, e Wanda Maximoff, che può invece manipolare le menti e creare campi di energia. Dopo un duro scontro, i Vendicatori riescono a catturare Strucker e a recuperare lo scettro di Loki.

 

Tornati alla Avengers Tower, Stark e Banner scoprono che all’interno della gemma dello scettro c’è un’intelligenza artificiale e in segreto la usano per completare il programma di difesa globale “Ultron”, destinato a sostituire una volta per sempre i Vendicatori.

Lascia un commento

diciotto − 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.