Blog Family

Permessi per viaggiare in America

America

In tanti mi avete chiesto se è stato difficile organizzare da sola il mio viaggio in America. Non più di tanto, l’importante è preparare tutti i documenti necessari prima di partire così vi ho preparato questo post in cui vi spiego come fare:

Permessi per viaggiare in America

Dal 12 gennaio 2009 per i viaggi negli Stati Uniti è obbligatorio compilare on-line il modulo per l’autorizzazione al viaggio elettronica (ESTA), da un massimo di 3 giorni prima della partenza (anche se le autorità consigliano di farlo il prima possibile). Al termine della procedura il sistema vi dirà se siete autorizzati a imbarcarvi in un volo per gli Stati Uniti ma non vi darà l’assoluta certezza che sarete accettati nel territorio americano. Per compilare il modulo, vai qui: Modulo ESTA per USA.

new york

Selezionare questa opzione se:

  1. Il richiedente è un cittadino o nativo avente diritto di un paese che partecipa al Visa Waiver Program (Programma “Viaggio senza Visto”).
  2. Non si è attualmente in possesso di un visto turistico.
  3. Il viaggio durerà 90 giorni o meno.
  4. Si intende viaggiare negli Stati Uniti per affari o turismo.
  5. Si desidera richiedere una nuova autorizzazione per una persona o un gruppo di domande per due o più persone.

sono validi i seguenti passaporti:

passaporto elettronico, unico tipo di passaporto che viene rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006;

passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato prima del 26 ottobre 2005;

passaporto con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.

manhattan

Se viaggiate con i bambini come nel mio caso:

I minori potranno beneficiare del Visa Waiver Program solo se dotati di passaporto individuale, non essendo sufficiente la loro iscrizione sul passaporto dei genitori. Nel caso in cui il minore sia iscritto nel passaporto di uno dei genitori, bisognerà richiedere il visto, qualunque sia il periodo di soggiorno negli U.S.A

Le risposte che verranno fornite dal sistema “ESTA” potranno essere di tre tipi:

1)“Authorization Approved”, nel caso di concessione dell’autorizzazione. L’autorizzazione sarà valida per due anni o fino a quando il passaporto del viaggiatore non scade e consentirà la possibilità di effettuare più viaggi negli Stati Uniti senza che per ognuno di essi sia necessaria una nuova registrazione on – line ed una conseguente nuova autorizzazione;

2)“Travel not Authorized”, nel caso di diniego dell’autorizzazione. In tal caso occorrerà rivolgersi al Consolato americano presso il quale è stata fatta richiesta per il visto per gli Stati Uniti;

3) “Authorization Pending”, nel caso in cui siano necessarie ulteriori informazioni ai fini del rilascio dell’autorizzazione.

Tutte queste informazioni le ho trovate sul sito: Tuttoamerica

IL MODULO PER LA DOGANA (CUSTOM DECLARATION) mod. 6059B

Qualche ora prima di atterrare negli Stati Uniti, il personale di bordo dell’aereo vi consegnerà il custom declaration form, ovvero la dichiarazione per la dogana americana. In questa pagina vi riporto un fac-simile del modulo che riceverete in aereo con le domande tradotte in italiano. E’ sufficiente compilare un modulo per famiglia o gruppo di viaggiatori.

Scrivi un tuo indirizzo negli USA. Se alloggi in un albergo è necessario anche il nome dell’hotel e l’indirizzo. Scrivi la città e lo Stato.

Selezione con una X (si o no). Hai portato con te: a:) frutta, piante, cibo o insetti? b:) carne, animali o altri prodotti animali? c:) agenti contaminati, coltura di cellule, o lumache? d:) hai visitato fattorie, ranch o pascoli all’infuori degli Stati Uniti;

Seleziona con una X (si o no). Tu o qualcuno della tua famiglia avete toccato bestiame all’infuori degli USA?

Segna con una X (si o no). Tu o qualcuno della tua famiglia ha portato più di 10.000 dollari o una cifra equivalente in moneta straniera? Se la risposta è affermativa bisogna compilare anche il Customs Form 4790;

Segna con una x (si o no). Tu o qualche tuo familiare ha con se merce commerciale da vendere negli USA?

es. Si intendono tutti gli articoli che saranno venduti o lasciati negli Stati Uniti, come ad es. campionari o comunque tutti quegli oggetti che non possono essere considerati effetti personali;

E tante altre domande sono ben 15!

Come e dove presentare la domanda per ottenere il passaporto (se non lo avete).

 

Consulta il sito di Agenda passaporto https://www.passaportonline.poliziadistato.it Il nuovo servizio della Polizia di Stato per richiedere online il passaporto e per prenotare ora data e luogo per presentare la domanda, eliminando le lunghe attese negli uffici di polizia. Se le date disponibili online sono terminate potete rivolgervi direttamente alla vostra Questura o commissariato, tenendo conto dei tempi di attesa.

 

La domanda per il rilascio (fate attenzione a compilare quella che occorre scegliendo tra il modulo per i maggiorenni e quello per i minorenni) può essere presentata presso i seguenti uffici del luogo di residenza o di domicilio o di dimora secondo quanto disposto dalla legge 21 novembre 1967 n. 1185 art.6:

  • la Questura
  • l’ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza
  • la stazione dei Carabinieri (per le impronte digitali, se previste, il cittadino si dovrà recare presso la questura o commissariato anche in tempi differiti)

La documentazione da presentare:

 

Il modulo stampato della richiesta passaporto (attenzione a scegliere il modulo corretto tra quello per maggiorenni e minorenni)

un documento di riconoscimento valido (suggeriamo di portare con sé, oltre all’originale, anche un fotocopia del documento)

2 foto formato tessera identiche e recenti (chi indossa occhiali da vista può tenerli purché le lenti siano non colorate e la montatura non alteri la fisionomia del volto – inoltre lo sfondo della foto deve essere bianco) Esempi foto

La ricevuta del pagamento a mezzo c/c di € 42.50 per il passaporto ordinario. Leggi circolare Il versamento va effettuato esclusivamente mediante bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro.

La causale è: “importo per il rilascio del passaporto elettronico”. Vi consigliamo di utilizzare i bollettini pre-compilati distribuiti dagli uffici postali.

Un contrassegno telematico da € 73,50 (sotto forma di valore bollato – ex marca da bollo – da richiedere sempre in una rivendita di valori bollati o tabaccaio) . L’importo è cambiato dal 24 Giugno 2014 con la conversione in Legge del decreto Irpef.Va acquistato per il rilascio del passaporto ordinario, anche per quello dei minori.

N.B. Chi avesse in precedenza acquistato il contrassegno telematico da € 40,29 potrà integrarlo con un ulteriore contrassegno telematico da € 33,21

 

Dal 24 giugno 2014 è abolita la tassa annuale del passaporto ordinario da € 40,29.Pertanto tutti i passaporti, anche quelli già emessi, saranno validi fino alla data di scadenza riportata all’interno del documento per tutti i viaggi, inclusi quelli extra UE, senza che sia più necessario pagare la tassa annuale da € 40,29.

Se si ha già un passaporto e se ne richiede uno nuovo a causa di deterioramento o scadenza di validità, con la documentazione deve essere consegnato il vecchio documento. In caso di richiesta di nuovo passaporto per smarrimento o furto deve essere presentata la relativa denuncia. A chi desidera riavere indietro il vecchio passaporto scaduto suggeriamo di farne domanda al momento della presentazione dell’stanza per ottenere il nuovo documento.

Portare con sé anche la stampa della ricevuta che viene inviata dal sistema dopo la registrazione al sito Agenda passaporto.

Ultima cosa stipulate sempre un’assicurazione viaggio, che non sia mai doveste ammalarvi in America vi costerebbe carissimo!

Allora siete pronti per il vostro viaggio in America?


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.