Tu non conosci la vergogna: La mia vita eleganzissima

Tu non conosci la vergogna: La mia vita eleganzissima.

Sono fermamente convinta che il sesso abbia una sua dignità anche quando è occasionale, perché, in fondo, è un’occasione.

Sono nata a Siena città che impazzisce durante il periodo del Palio.

Siena mi ha rivelato la mia ostilità per la competizione. Ho sempre pensato che le classifiche servono a capire a che punto siamo, ma non chi siamo.

È sapere chi si è è l’unica vittoria per cui valga la pena premiarsi.

Drusilla Foer è un personaggio creato dall’attore toscano Gianluca Gori, nato a Siena il 23 luglio 1945.

Drusilla Foer è una cantante, autrice, attrice di teatro e sceneggiatrice, che con il suo fascino elegante ha conquistato le copertine di molte riviste di moda.

Molto amata sui social è seguitissima su Instagram, dove quasi giornalmente posta foto e dà notizie sulle sue attività lavorative.

Tu non conosci la vergogna: La mia vita eleganzissima, la trama.

«Da grande vorrei essere come lei, elegan- zissima.» Una piccola ammiratrice mi lusingò con queste parole inventando, a sua insaputa, il titolo del mio primo recital teatrale. E dandomi il motivo per scrivere questo libro: onorare ciò che è indelebile nella mia vita con tutta la tenerezza che ho per me stessa, sperando di intrattenere e, perché no, di ispirare la mia giovanissima fan.

 

Tu non conosci la vergogna racconta i luoghi, gli incontri, i sentimenti. Appunti di memoria sparpagliati e disordinati.

 

Ci troverete un’insospettabile nonna spregiudicata, le notti di fuoco a New York, un amante affettatore di prosciutti, una prozia sonnambula e libertina, una tigre per amica, il teatro, la musica e l’amore.

 

Una vita randagia, emozionata e combattuta. Una vita non male. Una caccia al tesoro a cui ho giocato con tutto il coraggio che mi è stato possibile.

 

Ve la restituisco senza vergogna, con l’intenzione di divertire o di ispirare, contando su un tenero perdono per la tonalità presuntuosa di questa speranza, tipica di un’anziana signora forse un po’ vanesia.

Lascia un commento

diciassette + 9 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.