Blog Family

Come integrare lo stile di arredamento sardo in una casa

Chi mi segue sa che ho trascorso le vacanze in Sardegna, e non è la prima volta che lo faccio.

Quest’isola mi piace tantissimo e da patita dell’arredamento quale sono, mi piace anche il loro stile, ricorda un po’ il genere Shabby-chic.

Essendo un arredamento rustico anche se con colori chiari, tendenti al bianco sporco pitturato con strisce in evidenza e particolari sul celestino.

Non mi piace che sia fatto un arredamento totale, in tutta la casa con lo stile sardo, preferisco qualche pezzo sparso, che si armonizzi con un arredamento più moderno e lineare.

Così da rafforzarlo e renderlo più caratteristico. Ad esempio se non avete la possibilità di acquistarli in Sardegna, che sono mobili fatti a mano e anche abbastanza cari.

Potete comprare dei mobili in legno chiaro semplice, anche quelli di Ikea e poi pitturarli nel loro modo caratteristico, vi faccio vedere qualche foto così vi rendete conto di che cosa parlo.

Per armonizzare il tutto aggiungerei questa carta da parati che ricorda le strisce sui mobili e anche i suoi colori. Questa la trovo molto bella, cosa ne pensate?

Mentre navigavo sul sito tenstickers ho trovato anche questa carta da parati con le scritte in corsivo che è molto particolare. Sarà che io adoro leggere e di conseguenza i libri, ce la vedrei proprio bene nella mia camera da letto.

Un’altra carta che mi piace è questa con il disegno a righe, è una fantasia che adoro, anche se non mi convince troppo il colore scuro.

Io ho i cuscini di questa fantasia ma con il verde e forse mi sarebbe piaciuto anche sulla carta da parati, devo chiedere se la ditta potrebbe farmela personalizzata.

Ho completato il mio arredamento in stile sardo, aggiungendo per la casa i loro caratteristici tappeti bianchi annodati, una volta venivano fatti a mano, oggi sono creati con le macchine e hanno un prezzo più abbordabile dai €5 a salire.

Anche le ceramiche sarde sono particolari, hanno un colore turchese intenso, ho comprato diverse cameriere e dei piattini decorativi, anche magari da regalare alle mie amiche.

Ho conosciuto Tenstickers ero alla ricerca di adesivi personalizzati da creare per mio marito.

Lui è un appassionato delle motociclette Laverda e volevo fargli un’insegna da mettere in garage.

Ho comprato un cerchio di ferro, sabbiato e pitturato con i colori della bandiera italiana.

Nel frattempo sono andata sul sito, ho creato la scritta e me l’hanno mandata,  completa di istruzioni, sono comunque molto semplice da incollare.

Ci sono veramente tanti usi degli stickers a cui non avevo ancora pensato, come a quello di metterlo su un vetro della doccia per creare un po’ di privacy.

Io pensando a questa evenienza ho comprato i vetri già satinati, però chi magari ha comprato i vetri trasparenti, che sono obiettivamente più belli, ma poi si sono se n’è pentito perché si sente troppo esposto, lo stickers potrebbe essere una soluzione economica per ovviare al problema.

Guardate com’è venuto, penso che sia davvero bello e quando lo vedrà, mio marito ne sarà felicissimo.


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.