Genio ribelle

Adoro Robin Williams come attore e ho visto tutti i suoi film, adesso li sto guardando insieme a mio figlio.

Dopo aver guardato:

L’attimo fuggente – Carpe diem.

Dopo siamo passati a: genio ribelle.

Will è un ventenne genio della matematica che lavora nelle pulizie e ha piccoli precedenti penali.

Grazie all’aiuto di un terapista e di una ragazza, riuscirà a fare i conti con il oroprio passato e a sfruttare il proprio talento.

Prima data di uscita: 2 dicembre 1997
Will guadagna qualcosa pulendo i pavimenti nel dipartimento di matematica del famoso Massachusetts Institute of Technology (MIT).

Riesce a risolvere un problema di matematica che non erano riusciti a risolvere gli studenti di Harvard, contemporaneamente finisce in carcere per resistenza a pubblico ufficiale durante una rissa.

Il professore di Harvard riesce ad avere la sua libertà in cambio di farlo studiare e vedere uno psicologo.

Genio ribelle la trama:

Dopo aver preso in giro e messo in fuga molti psicologi, Will incontra il dottor Sean Maguire con cui, dopo un inizio titubante, instaura un bel rapporto.

Maguire viene dal suo stesso ambiente, anche lui ha subito abusi dal padre e il cancro gli ha ucciso la moglie.

Per Will i problemi derivanti dal suo genio sono maggiori dei benefici, infatti Lambeau gli procura costantemente colloqui per posti di lavoro che lui sistematicamente rifiuta e in uno di questi manda addirittura Chuckie al suo posto.

Questo accende l’ira di Lambeau a cui si aggiunge l’invidia quando si rende conto che Will fa progressi incredibili e che lo ha già ampiamente superato.

Lascia un commento

tre × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.