La leggenda di San Michele

La festa di San Michele, si festeggia oggi il 29 settembre è una festa molto sentita nella mia famiglia perché è anche il patrono del paese dove vivo quindi: arrivano le bancarelle di dolciumi, le giostre e i bambini fanno festa a scuola. Per tradizione si cucina un pezzo di pane a forma di spiga e ai bambini si racconta della leggenda si san Giorgio a cui san Michele dette il suo aiuto per sconfiggere un drago che mangiava tutte le fanciulle pure.

Giorgio era un cavaliere un giorno vede san Michele che gli dice che deve andare in un paese dove un drago stà uccidendo tutte le fanciulle pure e adesso stà per uccidere la figlia del re. San Michele gli dà il mantello azzurro della verità che rimanda indietro le fiamme verso il drago e lo acceca momentaneamente ma quando Giorgio cerca di uccidere con la spada il grado questa si spezza e anche gli uomini del paese che erano accorsi in suo soccorso provano ad uccidere il drago ma tutte le spade si spezzano.

Così Giorgio chiede aiuto nuovamente a san Michele, a cui il Signore sa un pezzo di sole che rende tutte le spade invincibili e finalmente il drago viene sconfitto. Il re dà per ricompensa a messer Giorgio che aveva salvato il regno e sua figlia in sposa la principessa e in dono metà del suo regno.

Lascia un commento

tre + 14 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.