Blog Family

Valigia in aereo? Non deve essere per forza un incubo

 

Chi viaggia in aereo lo sa, capire cosa mettere in valigia e cosa invece lasciare nell’armadio è sempre una lotta. Che viene persa più spesso di quanto vorremmo.

Durante la preparazione di una valigia la frase “questo può sempre servire” diventa una specie di mantra che che ci si ripete all’infinito finché ci si rende conto che le cose tirate fuori dall’armadio non starebbero nemmeno nel doppio delle valigie che si hanno a disposizione. È in quell’istante che inizia il duro processo di scremazione. 

Al momento tutto quello che abbiamo preso in considerazione ci sembra essenziale, ma la bilancia in aeroporto parla chiaro. Più di 20 kg (o 23 per alcune compagnie aeree) non ci è concesso portare. È allora che inizia la fase ansia-pre-partenza. Quella fase in cui ci sembra impossibile riuscire a portare via tutto quello che ci serve. 

Bene signore ecco una lista delle cose essenziali che dovete assolutamente avere in valigia e di cui non potete fare assolutamente a meno. 

Cosa mettere in valigia

Innanzi tutto a prescindere da dove dovete andare l’intimo, tipo body e top oltre ai calzini sono la cosa più essenziale di tutte, almeno un cambio al giorno e potrete affrontare qualsiasi viaggio in tutta serenità. Nel caso in cui faceste viaggi più lunghi di un paio di settimane calcolate che potrete non avere il tempo (o la voglia) di fare la lavatrice tutte le settimane. 

Una volta messi in valigia i pilastri su cui si basa il guardaroba potrete passare al resto. Ad esempio io amo i coordinati sia pantaloni che gonne così so che l’abbigliamento sarà perfettamente compatibile. 

Nel caso in cui andaste in posti particolarmente freddi avere almeno un paio di maglioni o felpe potrebbe salvarvi dal congelamento. A questi poi dovrete aggiungere una giacca che sia pesante quanto basta per le temperature che andrete ad affrontare. Ad esempio per quando andrò in Olanda da mia sorella, ho scelto sul sito femmeluxebloggers.co.uk questo cappotto lungo di panno color cammello che devo dire è molto caldo. 

Nonostante sembri una pazzia anche un costume potrebbe essere molto utile, sia mai che ci scappi una gita alla sauna. E poi è così leggero che non sarà certo quello a farvi sforare sulla bilancia. 

Ovviamente il discorso vale anche al contrario. Nel caso andaste in posti che ritenete molto caldi una giacchetta o una maglia un po’ più pesante potrebbero fare la differenza fra brezza serale e brividi. 

Un capo che non deve mancare mai secondo me in valigia è il famoso tubino nero da scegliere nel modello che vi sta meglio. Ad esempio quello in alto l’ha scelto mia sorella monospalla con uno spacco laterale e corto. Mentre io ho preferito questo modello con la doppia spallina e la gonna più lunga.

Se invece a voi piace osare, potete scegliere un tubino da un colore stravagante come questo rosso scuro che penso metterò per Capodanno.

Se vi spostate verso mete molto piovose ricordatevi di portare qualcosa di impermeabile e un paio di scarpe che siano adatte al clima. In poche parole le ballerine non sono le scarpe più adatte se pensate di andare nel sud-est asiatico durante la stagione dei monsoni.  

Se invece le vostre mete sono più calde e soleggiate dei sandali potrebbero essere la soluzione migliore da mettere in valigia. Soprattutto perché grazie al loro peso ridotto sarà possibile portarne via più di un paio.

Ricordatevi però che un paio di scarpe da ginnastica potrebbero sempre essere utili, può sempre capitare una giornata in cui il tempo non è dei migliori e anche se siete al mare decidete di andare a fare una gita esplorativa. 

Bene. Ora che avete inserito le cose più importanti all’interno della valigia potete riempire il resto del peso con tutto quello che ritenete utile fino a che non avrete raggiunto il peso massimo consentito. Ricordatevi poi che oggetti in metallo e liquidi (a meno che non siano da 100 ml e per max 10 confezioni tenuti in sacchetti trasparenti) non possono andare nel bagaglio a mano, mentre batterie portatili non sono consentite nel bagaglio in stiva. 

Un ultimo consiglio è quello di non avere la valigia che pesi esattamente il limite massimo, tenetevi leggermente sotto per evitare sorprese in aeroporto. E soprattutto per poter fare nuovi acquisti nel vostro paese di destinazione.

Per pesare la valigia esistono delle apposite bilance portatili io invece uso il metodo tradizionale, ovvero mi peso io, poi salgo sulla bilancia e mi peso con la valigia in mano e facendo la sottrazione ottengo ovviamente il peso della valigia.

Non mi resta che augurarvi buon viaggio, raccontatemi nei commenti dove state andando.


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.