Blog Family

Cucinare con la pentola slow cooker

Cucinare con la pentola slow cooker

Cucinare con la pentola slow cooker

La slow cooker è una pentola molto famosa in America, qui non si sente tanto ma ero curiosa e l’ho acquistata. E’ di facile utilizzo ha una manopola con 4 posizioni: = spenta, 1 cottura lenta, 2 cottura più veloce (in umido) un’onda che indica in riscaldamento. La mia come la maggior parte non ha il timer, quindi dovete acquistare uno che si mette nella corrente prima della spina della pentola, mi raccomando non dimenticate d’impostarlo prima di uscire di casa.

La comodità è proprio questa, voi mettete tutti gl’ingredienti della pentola, tornate dopo otto ore e trovate un buon profumino ad attendervi.

Può essere utilizzata anche dai bambini, i miei vogliono sempre cucinare, io sono terrorizzata dai fuochi a gas, in attesa di comprare la cucina nuova con i fuochi ad induzione, la slow cooker è un’ottima soluzione.

Quando si finisce di cucinare si mette su “mantenere caldo”, se invece dovete conservare ad esempio per il giorno dopo, dovete farlo raffreddare velocemente (a 37 gradi iniziano a formarsi i batteri) e poi metterlo in frigo ma non nella pentola di ceramica che soffre gli sbalzi di temperatura e potrebbe creparsi. Per lo stesso motivo non aggiungete liquido freddo mentre cucina, sempre almeno a temperatura ambiente.

Per cuocere la carne, si possono utilizzare anche tagli non troppo pregiati perché la cottura lenta rende morbida e gustosa anche quella più economica. Prima di mettere i vari pezzi di carne è bene accertarsi che non siano troppo grassi, ad esempio io se cucino la salsiccia nella slow cooker non metto mai l’olio. Anche i liquidi vanno utilizzati con parsimonia perché questa è una pentola che non asciuga in cottura.

Al contrario di quello che si può pensare è molto economica, vale la pena usarla per cucinare tutti quei piatti tradizionali che richiedono una lunga cottura come: sughi, stracotti, bolliti, zuppe, vellutate e brodi. Il pesce può essere cotto nella pentola elettrica ma per poco tempo. Se non avete la yogurtiera potete farci anche lo yogurt.

Non si possono mettere all’interno cibi ancora congelati. Il latte e la panna vanno aggiunti solo negli ultimi 15 minuti. Se alzate in coperchio calcolate un 10  minuti in più in cottura. Non va riempita per meno di metà e per più di 4/5.

Personalmente ho acquistato la 3,5 l che per noi che siamo in quattro va più che bene, se siete una famiglia numerosa, oppure amate cucinare in grandi quantità per poi congelare potete acquistarne una più grande. Ci sono di forma ovale oppure rotonda, ho acquistato la prima perché credo sia più comoda per cucinare molti alimenti come pezzi di carne interi oppure pesce. Il legumi dopo averli tenuti nell’acqua a bagno vanno sempre cucinati con la funzione high.

All’inizio per rendervi conto di quanto tempo deve cuocere un piatto calcolate che con  i fuochi normali 15 minuti corrispondono ad un ora e mezza anche due con la funzione slow.
Se vi piace l’idea di cucinare con la slow cooker basta per tutta sulla figura sottostante .


1 commento

  • Zuppa di verza con la slow cooker | Blog Family il 7/12/2015 scrive:

    […] l’odore della verza, il sapore in realtà è abbastanza neutro. Cucinarla nella pentola Slow Cooker è stata un’illuminazione perché non dovendo mai aprire il coperchio, l’odore non si […]



Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.