Blog Family

Bonus bebè tutte le informazioni

Bonus bebè tutte le informazioni

Come già alcune di voi sanno la cicogna ha bussato alla mia porta e quindi sto per entrare nel fantastico e faticoso mondo delle mamme. Per questo motivo ho posto la mia attenzione alcuni aiuti che il governo ha deciso di dare alle famiglie, come ad esempio il famoso bonus bebè. Precisiamo che le mamme e le famiglie italiane avrebbero bisogno di ben altro, ma anche se è solo un piccolissimo aiuto è sempre bene capire di cosa si tratta.

Questo bonus di 800 euro viene corrisposto in un’unica soluzione per figlio/affidamento/adozione dall’Inps “per la nascita o l’adozione di un minore, a partire dal 1° gennaio 2017, su domanda della futura madre al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell’ottavo mese di gravidanza) o alla nascita, adozione o affido”.

 

Ecco i link sul sito dell’Inps, attivi dal 4 maggio 2017, per saperne di più e per presentare la richiesta

 

 

Chi ha diritto al bonus bebè?

Attivo anche nel 2018, il bonus è rivolto alle mamme o future mamme che, dal 1° gennaio 2017, hanno raggiunto una di queste alternative:

  • compiuto il settimo mese di gravidanza
  • partorito (anche se il bimbo è prematuro)
  • adottato un minore (adozione nazionale o internazionale ai sensi della legge 4 maggio 1983, n. 184;)
  • avuto un bimbo in affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza ai sensi dell’art. 22, c. 6, l. 184/1983 o affidamento preadottivo internazionale ai sensi dell’art. 34, l. 184/1983.

Cosa fare per ottenerlo?

Per ottenerlo è necessario presentare domanda all’INPS. La richiesta si esegue presentando il modulo bonus bebè INPS per via telematica, nel caso si possieda il PIN dispositivo dell’INPS, oppure, recandosi presso Patronati e Caf, intermediari abilitati che  si occuperanno  di  compilare il modello di domanda e trasmetterlo online all’Istituto.

Quando va presentata la domanda?

La domanda va  fatta dopo la nascita o l’ingresso del bambino in famiglia e l’ erogazione avverrà a partire dal mese di nascita del bambino o di entrata del figlio adottivo in famiglia ed entro un anno dall’arrivo. Oppure già dal settimo mese di gravidanza.

Il contributo è valido solo per i cittadini italiani?

No, contributo è valido anche per cittadini di uno stato membro europeo che risiedono in Italia e per famiglie extracomunitarie con permesso di soggiorno.

 Futura Mamma

Ercolano Debora Monica


1 commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.