Blog Family

Indignatevi!

L’autore di questo libro é: Hessel Stéphane l’ha scritto a 93 anni, dopo aver visto lla seconda guerra mondiale, aver fatto parte della resistenza, catturato e torturato dai nazisti e segretario durante la stesura della: dichiarazione universale dei diritti dell’uomo adottata dalle nazioni unite.

Il riconoscimento della dignità umana e dei loro diritti, uguali e inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo.

I cui 30 articoli (che non avevo mai letto) sono presenti alla fine del libro. Un libro bellissimo che fà pensare come ancora ad una certa età c’è chi sente il bisogno d’indignarsi e noi che siamo ancora giovani certe cose ce le facciamo passare davanti al naso senza muovere un dito.

“Creare é resistere. Resistere é creare.”

Afferma che ci sono ancora tante ingiustizie oggi, hai giovani dice: “scavate e troverete!” basta affinare lo sguardo…

Qualche esempio? Il divario sempre più ampio tra molto ricchi e molto poveri, i diritti dell’uomo, lo stato del pianeta, la questione della Palestina.

Indignatevi! Ne conseguirà il vostro impegno.

Storia:

Nelle sue pagine Hessel affronta i mali della nostra epoca e lancia un grido che ha saputo farsi ascoltare diventando un vero manifesto che supera gli schieramenti politici e le divisioni ideologiche. Dove sono i valori tramandati dalla Resistenza, dove la voglia di giustizia e di uguaglianza, dove la società del progresso per tutti? A ricordarci le cose che non vanno sono gli eventi di una quotidianità fatta di ingiustizie e di orrori come le guerre, le violenze, le stragi. Hessel parte da qui, per indicare a tutti quali sono i motivi per cui combattere e per cui tenere alta l’attenzione. L’indignazione è il primo passo per un vero risveglio delle coscienze, e il grido di Hessel ce lo ricorda con fermezza e convinzione.

Articoli Correlati

Le regine del fashion e della casa
Mamma in tre ore

8 commenti

  • 'povna il 25/5/2012 scrive:

    Lo usammo l’anno scorso per il teatro nella Neverland di settembre. Bello, anche se alla fin fine un po’ banalizzante, a mio avviso.
    Resta il fatto che un po’ di indignazione costruttiva è necessaria!



    • Super Mamma il 26/5/2012 scrive:

      Assolutamente! io credo che l’indignazione sia importante non bisogna accettare tutto quello che succede come se non si potesse cambiare



  • frascafresca il 26/5/2012 scrive:

    Non l’ho letto, ma mi pare un buon libro… è bello vedere che anche gli anziani hanno ancora forza di lottare. Indignarsi contro le disparità, contro le ingiustizie, contro la cattiveria, l’ignoranza, l’insensibilità, l’arroganza….eh sai quante cose ci sono (purtroppo)!



    • Super Mamma il 27/5/2012 scrive:

      hai ragione Francesca ma non dimentichiamoci che dobbiamo lottare anche noi che siamo i “giovani” 😉



  • debora il 27/5/2012 scrive:

    Ciao deve essere molto bello, appena ho due minuti di tempo corro a comperarlo, adoro leggere sono mamma di due gemelle che mi riempiono la vita!



    • Super Mamma il 28/5/2012 scrive:

      ciao Debora benvenuta 🙂



  • Stefania il 29/5/2012 scrive:

    Ne ho sentito parlare (credo di aver letto in giro qualche altra recensione) ma non ho avuto occasione di leggerlo.



    • Super Mamma il 29/5/2012 scrive:

      cara stefania te lo consiglio e poi é minuscolo io ci ho messo mezz’ora



Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.