Blog Family

Le Polizze Viaggio con i Bambini

Le polizze di viaggio quando si parte con dei bambini possono essere fondamentali. Gli imprevisti, soprattutto con i piccoli, possono essere infiniti e decisamente rendere un’esperienza positiva di vacanza in un’odissea. Le polizze viaggio sono utili anche per chi viaggia solo o in coppia, ma quando ad accompagnarci ci sono anche i bambini è una sicurezza in più che dona serenità a tutta la famiglia. Il mercato delle assicurazioni odierno offre soluzioni molto personalizzabili a seconda del luogo visitato o dal numero di viaggi che si effettuano nell’arco di un anno. I prezzi non sono elevati e quindi dotarsi di un’assicurazione per viaggiare sereni è un piccolo plus a cui è meglio non rinunciare.

VIAGGIARE CON I BAMBINI: COME FARLO

Quando ci si sposta in famiglia si possono scegliere diversi mezzi. La scelta dipende in primo luogo dalla destinazione, ovvero dalla distanza da percorrere e dal tempo necessario per farlo considerando le esigenze dei bambini. Un altro elemento importante per decidere che mezzo di trasporto utilizzare è la quantità di bagagli necessari per il tipo di viaggio e infine quello che risulta più comodo e pratico.
Se vogliamo recarci in una destinazione facilmente raggiungibile in un un massimo di 4 o 5 ore possiamo optare per l’automobile. Il proprio mezzo è la via più semplice, a patto che il percorso non sia troppo impegnativo per i bambini. Nel bagagliaio possiamo riporre tutte le cose che desideriamo: bagagli, passeggini, giocattoli, cibo e bibite per il viaggio e tutte le cose necessarie in vacanza per i bambini. Non ci sono limiti o franchigie e quindi possiamo concederci qualche cosa in più appresso.
L’aereo è l’ideale quando la destinazione è lontana o quando consente di arrivare alla meta in un tempo nettamente inferiore, considerando check in e imprevisti, rispetto alla scelta dell’auto. Viaggiare in aereo significa costi leggermente superiori, ma si guadagna in tempo da spendere sul luogo di destinazione. All’arrivo possiamo sempre prevedere il noleggio di un’auto che ci consenta di visitare il Paese o la città in totale libertà. In questo caso si devono ben organizzare i bagagli, rispettando pesi e misure delle compagnie, ma quanto meno saremo sicuri di non portarci in vacanza cose che poi si rivelano inutili. I bambini possono viaggiare tranquillamente in aereo sin dalla più tenera età, l’unica accortezza da avere è durante le fasi di decollo e atterraggio dotandoli di un biberon o di una bottiglietta per evitare i disturbi alle orecchie.

VIAGGIARE CON I BAMBINI: LA POLIZZA ASSICURATIVA

Quando si viaggia con i bambini è necessario prestare più attenzione alla destinazione scelta. Ci sono Paesi considerati più rischiosi, dal punto di vista sanitario o politico. Un viaggio ai Tropici ad esempio comporta la necessità di vaccinazioni specifiche contro le malattie tropicali come la febbre tifoidea, la febbre gialla o il colera che sono molto pericolose per i piccoli con meno di 2 anni. Quando pianifichiamo un viaggio dunque consideriamo le possibilità di rischio per i bambini in modo attento e se decidiamo di avventurarci in territori più rischiosi dal punto di vista sanitario, tuteliamoci in modo adeguato informandoci nel dettaglio sulle malattie a rischio e le protezioni possibili anche con la stipula di un’assicurazione viaggio.

L’annullamento di viaggio

Quando prenotiamo una vacanza l’ultima cosa a cui vogliamo pensare è che questa salti per qualunque motivo. Eppure quando ci sono dei bambini in modo particolare è un caso molto frequente. Sembra che i piccoli abbiano la capacità innata di avvertire quando è ora di partire per prendersi una bella influenza. Le eventualità che possono impedire un viaggio sono molteplici, non solo l’improvvisa indisposizione dei bambini: possono esserci problematiche legate alla propria professione, malattie di parenti, impossibilità a volare per situazioni non controllabili e via dicendo. La polizza contro l’annullamento di viaggio ci consente di non perdere i nostri sudati risparmi per cause esterne e imprevisti.

Le malattie

Quando usciamo dal territorio nazionale è buona norma informarsi in modo approfondito sulla situazione sanitaria del Paese di destinazione. Molto dipende dal rischio generale della meta prescelta, ma quando si viaggia con i bambini si deve considerare anche l’eventualità di dover usufruire delle strutture sanitarie per ricevere le cure in loco nel caso i piccoli cadano, si infortunino o si ammalino. Le polizze viaggio garantiscono la copertura dal giorno della partenza fino al rientro, con la possibilità di avere un medico italiano in assistenza telefonica e ottenere il rimborso delle spese sostenute.

Assicurazione Medica e Annullamento

Scegliere una polizza unica è la soluzione più pratica quando si viaggia. Le compagnie assicurative offrono la possibilità di includere in un’unica polizza i rischi principali ovvero quelli di annullamento e sanitari, a prezzi più convenienti rispetto a due pacchetti distinti.

VIAGGIARE CON I BAMBINI: LA POLIZZA MULTIVIAGGIO

Se amiamo viaggiare una soluzione ancora migliore sia in termini di costi che di praticità è la scelta della polizza multiviaggio. In genere ha copertura di un anno e comprende tutte le clausole fondamentali a copertura dell’intera famiglia.

Articoli Correlati

Il ritorno al passato dei vestiti da sera. Consigli su gli ultimi trend della stagione.
Come combattere l'allergia all'acaro della polvere

Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.