Blog Family al mom camp

Dopo un pò di penso e ci ripenso, dopo ave cercato di convincere, e convinto, supermamma a seguirmi, dopo le mie paure dettate spesso dalla stupidità: “come faccio a stare un giorno intero senza i miei cuccioli?”, “se vado là da sola, resterò da sola tutto il giorno?”, “mi vergogno per come sono e per quella che sono”, “la maggior parte delle blogger non amano il programma sos tata, ma che ci vado a fare?”. Ma c’era quella voglia, la voglia di conoscere la mitica Barbara, Iolanda, Antonella, Silvia, Mascia, Elisa e tutte le altre blogger che ho trovato là e a cui ho dato un volto come Piccolalory, Chiara dolce chiara di esperire esperando, e la bellissima Wonderland, beh non potevo certo perdermi questa occasione che mi ha davvero arricchito di belle conoscenze che sono ancora migliori da ciò che traspare nei loro blog.

Dopo aver deciso di andare, ricevo il messaggio della dolcissima Sabrina, di mammachegiochi, che decide di fare il viaggio con me, un bellissimo viaggio nemmeno sentito in compagnia di una persona davvero deliziosa e con cui approfondirò la conoscenza.

L’organizzazione era davvero stupenda, il posto bellissimo, l’atmosfera che dà sicurezza e come ha scritto oggi Mamma Felice mi ha dato quella sensazione di appartenenza, di fare parte di qualcosa, il prossimo anno non posso mancare, anche se il prezzo da pagare è la stanchezza che ho oggi, e spero di conoscere meglio, coloro che non ho potuto conoscere sabato.

Lascio la parola a Supermamma.

Come ha detto Mammapapera mi sono lasciata convincere a venire al Mom Camp e sono stata contenta di averlo fatto. Ero indecisa non perchè pensassi che non ne valesse la pena è dall’anno scorso che sbavo dietro a questo evento ma rendetevi conto che Sorrento-Milano non è proprio una passeggiata! E infatti ero quella che veniva da più Sud di tutte. Poi c’era Blog Family che ci faceva piacere far conoscere e l’argomento del bar-camp che sembrava scritto apposta per noi: “mamme in rete quale futuro?”

Perchè Alessandra ed io saremmo veramente felici di costruirci un piccolo futuro con il nostro blog e parlando con alcune delle mamme presenti (eravamo davvero tante) ho potuto evincere che è un pò il sogno di tutte: quello di poter conciliare lavoro e famiglia magari lavorando da casa.

Purtroppo mi sono persa la parte iniziale della non-conferenze e l’intervento di Mammafelice 🙁 Se lo rifarei? Ma certo! Milano aspettami per il prossimo anno io ci sarò 🙂 un grazie a Jolanda “il boss” che dopo due anni che la seguo ho finalmente conosciuto, per l’idea di riunirci tutte insieme una volta all’anno e per l’organizzazione impeccabile dell’evento. Un bacio a tutte le blogger che ho conosciuto “dal vivo” e a quelle che mi sono persa appuntamento al prossimo anno.

27 commenti su “Blog Family al mom camp”

  1. Eh, sì, sono stata proprio stupida a farmi tutti i problemi che vi siete fatte voi e a non superarli come avete fatto voi. Mi sono persa un’opportunità! Ma l’anno prossimo… ci sarò senz’altro! Voglio conoscere tutte voiiiii!

    Rispondi
  2. SORRENTO lontana..immagina palermo..per un momento ho pensato all’aereo..
    oltretutto la mia bimba ha avuto una crisi asmatica sabato, e siccome sono alle prime armi e mi cago sotto appena non respira non ho seguito nenche lo streaming..piango..
    ale, sei magnifica, riguardo a sos tata io uccidere tata lucia, ma questo non significa che se tu la ami noi due siamo incompatibil, la diversità arricchisce 😉

    Rispondi
    • tesoro ma sai che anche biagio la notte e il giorno prima di partire ha avuto dei bronco spasmi? ma mio marito mi ha detto che se la sarebbe cavata con l’aereosol di broncovaleas
      anche io tvb :*

      Rispondi
  3. E’ stato un piacere conoscervi, eravamo vicine di pranzo. E proprio ieri ho visto la puntata in cui Mamma Papera era stata ad Sos Tata, io non lo sapevo. A me piace molto quella trasmissione. Bravissime, vi seguo da poco e al prossimo MomCamp.

    Rispondi

Lascia un commento

uno × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.