Blog Family

Come organizzare una festa indimenticabile risparmiando

Le feste sono passate, l’anno nuovo è arrivato e l’inverno è tutto davanti a noi. Il mese di Gennaio sopratutto ci fa percepire qualsiasi cosa come lontana nel tempo. È noto che questa parte dell’anno è considerata da tutti la “più triste”, non a caso nella cultura anglosassone il terzo lunedì di Gennaio è chiamato “Blue Monday” ed è noto come il giorno più triste dell’anno.

Oggi vorremmo parlarvi non del perché di queste stravaganti considerazioni, ma di quale sia l’antidoto per affrontare al meglio questo periodo: gli amici!

Quale migliore periodo per dedicare tempo ed energie alle persone a noi più care? E qual’è il modo migliore per farlo? Senza dubbio organizzare una festa! Abbiamo pensato per voi alcuni consigli su come organizzare una festa indimenticabile risparmiando, tenendo un occhio al portafoglio.

Il taglio della festa, ovvero se sarà un vero e proprio party danzereccio, o una cena in casa, o una serata a tema, sta a voi deciderlo. Noi ci riserviamo di darvi alcuni consigli su come renderla in ogni caso indimenticabile.

Partiamo dalle decorazioni:

per ogni possibile tipo di festa, l’ambiente e le decorazioni svolgono un ruolo chiave. Ma come possiamo ottenere un’atmosfera unica senza spendere inutilmente denaro in festoni e addobbi che molto probabilmente utilizzeremo solo in quella occasione? Semplice, saremo noi a creare gli addobbi!

Spendete qualche ora in natura e raccogliete quanti più fiori di campo riuscite, riponeteli in vasetti di vetro vuoti come quelli della marmellata (si, sono certo che li conservate) e posizionateli in tutto l’ambiente della festa. Inoltre, sempre con i vasetti di vetro vuoti e con qualche ritaglio di giornale, possiamo creare degli unici porta candele: ritagliate da vecchie riviste grafiche ed immagini che vi piacciono oppure in tema con la festa, incollatele sui lati interni del vasetto e posizionate la candela nel mezzo: otterrete dei piccoli ed unici giochi di luce e colore.

Una resa ottimale di queste tipologie di addobbi economici si ottiene se riusciamo a produrne un numero opportuno in rapporto alla dimensione dell’ambiente: essendo creazioni semplici, più ne faremo e più ne posizioneremo in posti insoliti (date sfogo alla fantasia) e più otterremo l’atmosfera desiderata.

La musica o il sottofondo musicale:

ogni festa o cena che si rispetti deve avere rispettivamente l’opportuna musica o l’opportuno sottofondo musicale. Per ottenere una soluzione trasversale e gradita a tutti potete raccogliere i vostri cd vicino al vostro stereo (potete effettuare una selezione preventiva di quella che volete sia la colonna sonora dell’evento) ed invitare gli invitati a scegliere a turno i brani da riprodurre. Potete anche predisporre una bacheca dotata di piccoli fogli colorati, dove gli invitati andranno a scrivere e proporre i brani che vorranno riprodurre. In questo modo otterrete una playlist condivisa e dinamica, e probabilmente darete anche luogo a simpatiche discussioni in tema musicale. Lo stesso risultato lo otterrete se disponete di un computer collegato al vostro stereo: avrete il vantaggio di non dare limiti alla fantasia musicale degli invitati.

Il cibo:

che sia una festa o una cena, sappiamo bene quanto sia fondamentale per noi italiani l’accompagnamento culinario all’evento. Purtroppo questa è la parte dell’organizzazione che si rivela economicamente più dispendiosa: nel caso si tratti di una festa e non di una cena (quindi dove il cibo non è al centro dell’evento) possiamo allestire un buffet a base di frutta fresca di stagione.

Difficilmente a qualcuno non piacerà e il peso per le nostre tasche sarà piuttosto leggero. Se invece state organizzando una cena risparmiare potrebbe essere meno intuitivo; se avete la passione della cucina allora sta a voi e alla vostra generosità decidere cosa proporre, mentre se è una dote di cui non disponete o siete spaventati dai grandi numeri di persone da servire, potete optare per uno chef a domicilio: sarà un professionista abituato a servire tavolate numerose ad occuparsi della preparazione e del servizio.

Quanto potrebbe costare? Semplice, grazie a Fazland, portale gratuito per la comparazione di preventivi, potrete facilmente confrontare diverse offerte da numerosi chef a domicilio e trovare la soluzione che meglio si adatta al vostro budget. Per quanto riguarda quello che sorseggerete, non è maleducazione chiedere agli invitati di portare una bottiglia se sarete voi ad occuparvi (fisicamente o economicamente) delle pietanze della cena.

Ora non vi resta che pianificare il giorno dell’evento ed iniziare a far girare la voce fra i vostri amici. Seguite questi consigli, date sfogo alla fantasia e si parlerà della vostra festa per anni, e magari potrebbe diventare talmente unica da diventare una tradizione da riproporre ogni anno.

Articoli Correlati

Il ritorno al passato dei vestiti da sera. Consigli su gli ultimi trend della stagione.
Il triplo ciclo della volontà

Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.