Il bimbo e le belve

Il bimbo e le belve

Storia di un uomo e del bambino del miracolo. 

È il libro che racconta la storia vera di un bambino trovato nella foresta dopo 3 giorni che era stato abbandonato, semisbranato dalle belve e operato da un dottore italiano.

Se avessi visto un film su questa storia avrei pensato che fosse assurda, segno che a volte la realtà è ancora più particolare e irrealistica della fantasia.

L’essere umano deve mangiare, bere, riprodursi, dormire e poi correre.

Tra i nostri antenati sopravvisse, si riprodusse e prosperò quello che, a uno dei grandi bivi delle scelte che hanno determinato ciò che siamo oggi, ha deciso di correre.

Il bimbo e le belve, la trama:

Chi ama credere nel destino e che i miracoli a volte davvero si verificano, potrà leggere questo racconto e seguire il percorso umano e professionale di Roberto.

Come una fatale e necessaria preparazione all’incontro con il piccolo vietnamita Thien Nhan.

Il neonato abbandonato nella foresta alla nascita, aggredito e mutilato dagli animali selvatici e miracolosamente sopravvissuto per tre giorni.

Prima di essere per caso ritrovato da un gruppo di monaci di passaggio. È storia vera!

Tutto il racconto è vero e tuttavia l’opera non è una biografia e tanto meno un’autobiografia.

Senza questo incontro, non sarebbe nata l’associazione Thien Nhan & Friends, che opera da dieci anni in Vietnam; coordinati da Roberto, chirurghi italiani, statunitensi, vietnamiti e di altre nazioni.

Assistono i bambini offesi da malattie o incidenti all’apparato urinario e genitale. Roberto De Castro e Viliam Amighetti raccontano un cammino personale e professionale straordinario e fortunato.

Nei tanti anni di attività tra Bologna, il Regno Unito, gli Stati Uniti, l’Arabia Saudita, e ancora nell’ospedale dei missionari saveriani a Khulna in Bangladesh,

Nelle missioni umanitarie in Siria, durante gli innumerevoli inviti a operare in tutti i continenti, Roberto ha messo a punto e insegnato tecniche chirurgiche pionieristico.

Che hanno consentito la cura efficace di malformazioni e mutilazioni genitali di bambini e bambine permettendo loro di vivere e di condurre un’esistenza piena.

Una storia di impegno e di dedizione, di speranza e coraggio, che affascina e commuove. Introduzione di Al Bano Carrisi.

Lascia un commento

4 + sette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.