Baby Blues la malinconia post partum

Ho parlato di aver sofferto di baby blues, col senno di poi forse era semplicemente stanchezza, perché dopo due mesi con il mio secondo bimbo che non dormiva e che era particolarmente attivo, insieme ad un altro di appena un anno e mezzo ero veramente esaurita, senza forze e piangevo sempre.
Mi sentivo anche in colpa verso il primo figlio che non poteva più avere tutte le mie attenzioni, ed anche di non essere felice con questo secondo bambino, come lo ero stata con il primo.

Baby Blues la malinconia post partum

Il Baby blues è una malinconia che prende in genere i primi giorni dopo il parto, a causa degli ormoni della gravidanza che sono in picchiata e così come viene, passa si versano un po’ di lacrime e ci si sente meglio.
Ad uscire dalla malinconia mi hanno aiutato le mie sorelle, facendomi capire che miei sentimenti non erano sbagliati.
Ero semplicemente umana e avevo bisogno di aiuto. Ho portato il mio primo figlio a scuola per tre mesi, all’epoca non si poteva portare anticipatamente i bambini alla scuola materna, bisognava aspettare che avessero compiuto tre anni.
Una volta la settimana è venuta una signora che mi aiutava con i mestieri di casa. E devo dire che tutto ciò mi è servito tanto. Quindi la prima cosa che consiglio sempre a tutte le neo mamme è di non avere paura di chiedere.
Anzi secondo me il regalo più bello da fare ad un’amica, una sorella che ha partorito da poco è quello di creare un carnet con dei buoni che contengano: “un’ora di tempo per te!”
In quell’ora la mamma potrà usare il suo tempo per: lavarsi i capelli, mettersi la crema, andare a fare una passeggiata. Oppure semplicemente stare seduta senza far nulla a guardare il vuoto…
Quella mamma vi sarà per sempre riconoscente.

Lascia un commento

3 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.