Blog Family

100 euro bastano

100 euro bastano

Per reinventare la tua vita, fare ciò che ti piace e crearti un nuovo futuro.

Un libro di Chris Guillebeau che mi è stato consigliato da Dario Vignali.
La pubblicità è come il sesso solo i perdenti pagano per farla.
Lo scopo non è arricchirsi velocemente ma realizzare qualcosa a cui le persone attribuiranno un valore tale da volerlo acquistare.
Lo state semplicemente creando un impiego ma costruendo un lascito.

Se hai un prodotto o servizio da vendere se ci sono persone disposte a pagartelo e sei il modo di recuperare questi soldi.
Il punto è la convergenza quando si incontra la vostra passione, con gli interessi delle persone.
Più che sulle caratteristiche, e’ sul valore e sui  benefici che i clienti avranno dal utilizzare il vostro prodotto o servizio, che dovete focalizzarvi. Sulle emozioni che proveranno.
Le persone vogliono più: amore, soldi, consenso, tempo libero. meno stress, conflitti, litigi e incertezze.

Euro 100 bastano. Per reinventare la tua vita, fare ciò che ti piace e crearti un nuovo futuro

Ancora poco più che trentenne, Chris Guillebeau sta per completare un intero giro del mondo – ha già visitato 175 paesi – e ancora non gli è capitato di avere un “lavoro vero” o di guadagnare uno stipendio regolare. In compenso, ha dimostrato una geniale propensione a trasformare le idee in reddito.

Nei suoi viaggi e nelle sue ricerche, Chris ha incontrato più di 1.500 persone che come lui hanno messo in piedi imprese che hanno generato utili significativi (in alcuni casi molto significativi) partendo da un investimento iniziale minimo o nullo, e ha scelto di descrivere in questo libro i casi di start up più esemplari e intriganti.

Si tratta quasi sempre di persone senza particolari abilità, che hanno scoperto come monetizzare alcuni aspetti delle loro passioni personali e hanno saputo ristrutturare le loro vite intorno a questa “invenzione”, ottenendo in cambio, oltre che un sacco di soldi, anche e soprattutto molta libertà e soddisfazione.

Questa guida alla creazione del proprio futuro non si limita certo a considerazioni di carattere generale, ma ci racconta esattamente quanti soldi hanno impiegato questi inaspettati imprenditori per mettere in piedi il proprio progetto e farlo partire.

Che cosa hanno fatto nelle prime settimane e nei primi mesi per produrre un saldo positivo, gli errori di percorso in cui si sono imbattuti e le intuizioni cruciali che hanno fatto prosperare le loro attività.


1 commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.