Blog Family

Come risparmiare su caldaia e scaldabagni

caldaie-e-scaldabagni-le-nuove-regole-ue-per-efficienza-energetica

Come risparmiare su caldaia e scaldabagni

Sono due anni che posseggo la stufa e pellet e vi ho già detto su questo post di quanto ne sono entusiasta, adesso che abbiamo ammortizzato la spesa iniziale, abbiamo ottenuto un notevole risparmio. Pagavo 1200 euro di gas all’anno per avere una casa tiepida, adesso con 360 euro di pellet (prima erano un po’ di meno ma c’è stato l’aumento IVA sul pellet) ho una casa bollente! Il consiglio furbo che posso darvi per risparmiare ulteriormente è di acquistare il pellet da giugno ad agosto, lo pagherete molto di meno rispetto ad ottobre.

Mi rimane il problema di come fare l’acqua calda quando non ho accesa la stufa come adesso, che fa ancora caldo. Mia suocera ha messo i pannelli solari ma sinceramente si deve avere lo spazio per i pannelli, per il serbatoio di accumulo, poi noi abitiamo in collina e l’acqua a lei esce sempre tiepida a me invece piace bollente! Calcolando il costo della monodopera e dell’impianto, se ne facciamo un discorso economico non lo trovo conveniente, se ne facciamo un discorso ecologico allora è un’altra storia, ma questo vuole essere un post sul risparmio, quindi l’unica soluzione che ho trovato è stata quella di cambiare la mia vecchia caldaia a gas.

Grazie ad un post che ho letto su mybest comparatore di tariffe ho scoperto che le caldaie, come i moderni elettrodomestici hanno le classi energetiche. La mia ha più di vent’anni quindi figuriamoci quanto consuma di più di un nuovo modello, poi ha un serbatoio di accumulo piccolo, quindi quando dobbiamo farci la doccia devono passare 10 minuti tra una persona e l’altra, per evitare di farsi al doccia fredda.  Per di più è stata prolungata a tutto il 2016 la possibilità delle detrazioni fiscali del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici, applicabile anche alla sostituzione dei vecchi impianti con nuove caldaie a condensazione e pompe di calore, quindi un’incentivo in più per cambiarla. Con la nuova caldaia dovrei abbattere il  consumo di gas di un 15% all’anno, praticamente come per la stufa, con la nuova caldaia tempo due anni per ammortizzare il costo e inizierei a risparmiare.

Voi avete scelto il modo migliore per riscaldare la casa e l’acqua risparmiando?


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.