Blog Family

Come organizzare un matrimonio low cost

Come organizzare un matrimonio low cost? Con mia sorella ci stiamo provando, purtroppo lei e il fidanzato lavorativamente sono ancora un po’ precari, come tanti giovani neolaureati. In più hanno già sulle spalle le spese dell’affitto della casa, così per il matrimonio al quale non vogliono rinunciare, hanno a disposizione un budget non troppo alto.

Mia sorella non vuole sposarsi in chiesa e questo già abbatte i costi del fioraio. Da noi per chi vuole sposarsi sono sul comune, c’è la possibilità di affittare una villa bellissima sul mare, quella sì un po’ si dovrà addobbare.

Anche io quando mi sposai 11 anni fa non volevo spendere troppo. Tutti però mi convinsero che delle cose erano necessarie, che poi se non le avessi fatte me ne sarei pentita, che ci si sposa una sola volta etc…

Alla fine ho scelto tutto come volevo io e sono rimasta contenta, l’unico rimpianto che ho avuto fin da subito, è stato riguardo al viaggio di nozze, perché avendo finito soldi, abbiamo fatto una crociera di una settimana del Mediterraneo, pensando che poi i viaggi li avremmo fatti, invece non è così o almeno non è la stessa cosa.

Se siete come me e vi piace viaggiare vi consiglio di scegliere un bel viaggio lungo e metterlo nella lista nozze. Ai miei tempi non si faceva, la lista nozze dal tour operator, invece penso che sia una cosa molto intelligente.

Consiglio quindi di fare una lista delle cose a cui tenete particolarmente, per le quale siete disposti ad aumentare il budget e lasciare un po’ in secondo piano, quelle per le quali siete disposti a fare un low cost.

Veniamo al dunque allora, che cosa serve per un matrimonio? La cosa più importante per la donna è ovviamente l’abito da sposa. Non vedo l’ora di accompagnare mia sorella per andare a cercarlo. Dovete provarne tanti mi raccomando, finché non sentirete che è lui: il VESTITO! Quello che vi fa stare bene, sul vestito personalmente non risparmierei, poi se riuscite a trovare il vostro vestito pagando poco, siete proprio fortunate!

Dovete prenotare la chiesa (o la sala comunale), la promessa al comune (con annesso: vestito, festa etc…), il ristorante, fare la lista degli invitati, se includere gli amici, oppure fare un matrimonio più ristretto e invitare solo i parenti più prossimi.

Trovare l’estetista e la parrucchiera giusta è fondamentale, per essere perfette per il grande giorno.

L’auto che vi accompagnerà in chiesa, quando sono uscita dalla chiesa io ho fatto anche un giro in moto. 🙂

Per le foto e il filmino anche qui non tenderei a risparmiare troppo, è l’unico ricordo tangibile che rimarrà del mitico giorno più bello della sua vita  (si spera ;-)).

Le bomboniere non sono proprio fondamentali, potete anche fare una donazione, oppure se siete brave potete anche prepararle da sole. Le fedi in genere le compra il testimone, io me le feci fare a mano, mia sorella ha una sola certezza: le vuole di oro bianco.

La torta è un’altra grande protagonista, a cui però io non ci tenevo molto, così  feci fare stesso del ristorante un enorme crostata e poi un bel buffet di dolci che risultò molto gradito.

Se il vostro sogno è sempre stato di avere una torta cinque piani, cercate di accontentarlo.

Fare la lista nozze: degli elettrodomestici e delle ceramiche, se invece convivete, e non avete necessità di arredare casa, non c’è niente di male a chiedere di soldini come regalo, che fanno sempre comodo.

Poi c’è da organizzare l’addio al nubilato, quello per fortuna non è un impegno per voi ma per i vostri amici, voi in quel caso dovrete solo pensare a divertirvi, magari potrete solo dare delle indicazioni, (non troppo velate) su cosa vi piacerebbe fare 😀

Farò una tabella con tutto quello che è necessario fare, man mano spunteremo le voci che avremo fatto.

  • Vestito
  • capelli
  • estetista (mani, piedi, massaggi, eventuale lampada, pulizia del viso, trucco.)
  • Bomboniere
  • inviti
  • viaggio di nozze
  • ristorante
  • musica
  • animazione (se ci sono i bambini)
  • Chiesa
  • comune
  • lista nozze
  • Torta
  • Fiori
  • fotografie
  • automobile
  • fedi.

Spero di non aver dimenticato nulla, nel caso fatemi un fischio o lasciatemi un commento!

Flipit (sito specializzato in coupon e sconti) ha creato un’infonografia per spiegare come è possibile risparmiare sulle spese del matrimonio, cliccate sul link per vederla, che ne pensate siete d’accordo? E’ davvero possibile risparmiare sulle spese del matrimonio?

Wedding Infographic – Final


5 commenti

  • dabogirl il 26/6/2014 scrive:

    la cosiddetta “promessa al comune”, che in realtà si chiama “richiesta di pubblicazioni” ha meno valore legale della richiesta di un certificato di residenza.
    Non ti vincola a niente (se non ti sposi non succede niente, tutt’al più serve a sancire da quando eravate fidanzati, per eventuali domande di rimborso), non serve nemmeno essere entrambi presenti (c’è l’autocertificazione e le deleghe), non ti chiedono nulla di significativo, se non “quando sei nato? dove abiti? sei già sposato?”; non cambia lo stato civile, non cambia niente.

    …insomma non ho mai capito perchè in alcune culture si scelga di festeggiare questo evento come fosse un “matrimonio in piccolo”, forse retaggio dei momenti pre concordato, in cui ci si sposava civilmente prima della cerimonia religiosa.

    penso che se ci si vuole sposare, si tiene al valore del vincolo matrimoniale e/o del Sacramento ma non si ha un grande budget, la prima cosa da fare sia sfrondare queste spese inutili… feste, bomboniere, vestiti, per una cosa senza alcun valore legale?!
    quando si rinnova la carta d’identità che si fa, si sparano i fuochi d’artificio? 🙂

    Ps: io in chiesa ci sono arrivata con la macchina di mia cognata, una toyota corolla verso (monovolume), volevo andarci con la macchina di papà (una toyota corolla station wagon) ma era un po’ troppo abbozzata e mamma si vergognava 😀



    • Super Mamma il 27/6/2014 scrive:

      Per la mia promessa feci proprio una festa con i confetti verdi e tutto, mi è dispiaciuto non aver trovato nemmeno una foto, perché il pc che avevo all’epoca si è rotto portandosi con sé tutte le foto. Devo dire che noi siamo festaioli di carattere, facciamo almeno una “mangiata” a settimana…vuoi che non la facevo per la mia promessa?!?!?! Abbiamo anche la fortuna di avere un giardino quindi in realtà è lavorata a livello di fatica come cosa, ma economicamente mi costa poco. Mia sorella che è un tipo più riservato invece non farà niente, pensa che non ci sono nemmeno quando lo farà perché sono in vacanza. Come tutte le cose è soggettivo, ho degli amici che si sono sposati solo tutte due sulla spiaggia, contenti loro! 😉



  • Rossella il 27/8/2014 scrive:

    Secondo me quando arriva il momento viene tutto di conseguenza, non è che ti cada la manna dal cielo, però vivi i preparativi con soddisfazione: e tutto ti è di gioia… neanche tutto l’oro del mondo ti darà la certezza che l’abito che hai scelto con convinzione soddisferà le tue aspettative fino all’ultima prova d’abito –è facile pensare che forse era meglio l’altro-. Io spenderò al massimo duemilacinquecento euro( spero anche meno), ma in questi casi è difficile fare una reale stima di quello che hai speso perché traspare il senso di pienezza e la soddisfazione della sposa che lo indossa (forse le spose americane hanno una marcia in più, le donne indossano l’abito lungo – o comunque gli abiti da cerimonia- con una classe che è figlia delle loro tradizioni, di una storia di famiglia che immagino passi anche dai balli al college e da tante altre tradizioni che al momento mi sfuggono… c’è una sorta di tepore che le avvolge: il ricordo delle persone amate!)… ti dico (a mo’ di pettegolezzo) che molta gente strabuzza gli occhi quando sente cifre da capogiro e magari, sul colpo, s’era fatta tutt’altra impressione!



    • Super Mamma il 29/8/2014 scrive:

      In effetti solo da noi in Italia gli abiti da sposa sono così cari però devo ammettere che la differenza c’è e si vede! sia nei materiali che nel taglio. La cosa importante al di là di tutto è sentirsi bene con il proprio vestito. Quel giorno indipendentemente da quanto si è speso bisogna sentirsi bellissime è solo quello che conta.
      Tanti auguri a tutte le future spose è veramente uno dei giorni più bello della propria vita.



  • Antonio Rizza il 20/11/2014 scrive:

    Io per risparmiare sul matrimonio ho usato il servizio di Matrimonio e Eventi alla url Prezzi ristorante matrimonio
    Il sito mi ha messo in contatto con parecchie aziende della mia zona, specie negozi di bomboniere e quindi ho risparmiato un 20% sul preventivo iniziale per gli stessi prodotti.



Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.