Cenerentola

Lo so’ ho due maschi ma credo che dopo tutti i film di mostri & Co.che mi sono dovuta subire in questi anni, mi tocchi una ricompensa così li ho portati a vedere Cenerentola. Mi ricordo che da bambina mi piacque molto e avevo voglia di vederlo rivisitato anche se diciamolo i valori che incarna sembrano un po’ superati. Poi quando ho letto il trailer e la frase:”avere coraggio ed essere gentile“.

Ho pensato che no, non era giusto che fosse superato i valori del buon cuore, della gentilezza, sono universali e prescindono dalle mode del momento. Devo ammettere che comunque i miei figli si sono divertiti, l’asso nella manica è stato invitare gli amichetti di scuola 😉

Trama: Il nuovo film Disney “Cenerentola” racconta le vicende di una giovane ragazza (Lily James) figlia di un mercante. Dopo la morte di sua madre, suo padre si risposa e lei, per dimostrargli il suo affetto, accoglie in casa la matrigna (Cate Blanchett) e le sue figlie, Anastasia (Holliday Grainger) e Genoveffa (Sophie McShera).

Ma quando improvvisamente suo padre muore, Cenerentola si ritrova alla mercé di tre donne gelose e malvage. Relegata alla stregua di una serva coperta di cenere e stracci, Cenerentola potrebbe facilmente perdere ogni speranza. Invece, nonostante le crudeltà di cui è vittima, desidera solo onorare le parole pronunciate da sua madre sul letto di morte, che le raccomandava di “avere coraggio ed essere gentile“.

La giovane fanciulla non intende disperarsi né disprezzare chi la maltratta. E poi c’è l’affascinante straniero che incontra nel bosco. Senza sapere che si tratta di un principe, e non di un semplice apprendista del Palazzo Reale, Cenerentola sente di aver incontrato la sua anima gemella. E quando i reali invitano tutte le fanciulle del regno a partecipare a un ballo, spera che il suo destino stia finalmente per cambiare e di poter nuovamente incontrare l’affascinante principe (Richard Madden).

Purtroppo la sua matrigna le proibisce di andare al ballo, strappandole l’abito che avrebbe dovuto indossare. Ma come in tutte le favole che si rispettino, qualcuno accorre in aiuto: una gentile mendicante (Helena Bonham-Carter) si fa avanti e, con una zucca e qualche topolino, cambierà per sempre la vita di Cenerentola.

Lascia un commento

13 + 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.