Blog Family

L’aereosol in gravidanza e per i bambini

L’aereosol in gravidanza e per i bambini.

Solitamente, almeno una volta nella vita, più o meno tutti abbiamo fatto una cura con l’aereosol. Di solito è molto utilizzato nei bambini e viene svolto attraverso l’inalazione di farmaci per la terapia di tutte quelle affezioni alle vie aeree, come ad esempio: bronchiti, faringiti, riniti e tosse sia grassa che secca. Come quasi tutte le medicine, ciò che si può dare ai bambini si può prendere anche in gravidanza, quindi se siete incinte e non respirate bene, potete tranquillamente farvi prescrivere dal vostro ginecologo una cura con l’aereosol.

I bambini fino a una certa età, respirano esclusivamente attraverso il naso e quindi averlo intasato per loro è molto fastidioso, in particolare, questo disagio per i neonati è avvertito soprattutto durante le poppate e durante il sonno. Oltre ai classici lavaggi nasali, si può fare l’aerosol, dal momento che il vapore aiuta a sciogliere le secrezioni.

Anche negli adulti è molto utile, sempre in caso di affezioni respiratorie come: asma, allergie o ipertrofia dei turbinati. Quest’ultimo è il mio caso, soffro una lieve ipertrofia dei turbinati, che però diventa molto fastidiosa anche con un semplice raffreddore. Per un po’ di tempo ho utilizzato i classici spray nasali che mi davano sollievo al momento ma che allo stesso tempo mi hanno portato all’assuefazione, ossia più li utilizzavo e più ne avevo bisogno per respirare. È per questo motivo che vanno utilizzati solo per brevissimi periodi.

Alla fine ho trovato un enorme sollievo attraverso una cura, consigliata dal mio medico, che effettuavo attraverso l’aereosol. In un primo momento ho utilizzato un modello vecchio che avevo da tempo, lento e rumoroso. In seguito ho provato l’apparecchio per l’aereosol della Pic Solution, con cui mi sono trovata molto bene, in quanto molto più veloce e silenzioso.

Con la sua divertente forma ad uovo è molto compatto quindi occupa poco spazio, nasconde tutti gli accessori al suo interno come potete vedere dalla foto, l’apparecchio presenta in dotazione il tubo per la connessione agli accessori e l’ampolla dove viene introdotto il farmaco. Oltre a questi indispensabili complementi vi sono gli accessori attraverso i quali viene inalato il farmaco nebulizzato: boccaglio, forcella od erogatore nasale e mascherine per adulti e bambini.

Futura Mamma

Ercolano Debora Monica

 


Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.