Io non sono ipocondriaca

Io non sono ipocondriaca è il nuovo libro di Giusella De Maria ed è davvero carino, l’autrice si definisce una nuova Kinsella che però ama fare shopping in farmacia. Da amante della Kinsella non potevo non leggere questo libro, che devo dire affronta con ironia il problema delle persone ipocondriache, io non lo sono per niente ma immagino che ce ne siano parecchie in giro, visto il successo che sta’ avendo questo libro. Che abbiate paura delle malattie o meno, comunque ve lo consiglio, questo libro l’ho letto in due sere, è scorrevole, divertente e ben scritto!

La trama:

Nina vive a Sorrento, e trascorre gran parte delle giornate nel suo “regno delle delizie”, la cucina-laboratorio immersa in un aranceto dove ha avviato un’attività di catering capace di soddisfare ogni esigenza: vegetariani, vegani, celiaci, allergici di ogni sorta possono trovare il piatto più adatto nei menu di Nina! Nina è allegra e intraprendente. Ma ha un limite che le impedisce di condurre una vita regolare: è un’ipocondriaca acuta. E della peggior specie: non ammette il proprio disturbo psico-fisico nemmeno quando si ritrova su un letto del pronto soccorso per un attacco di qualche male immaginario – cosa che le accade un giorno sì e uno no. Non c’è patologia di cui legga o senta parlare da cui non si senta affetta.

Il suo shopping ideale è… in farmacia, dove si aggira con beatitudine tra gli scaffali colmi di rimedi di ogni tipo. La vittima ideale per il marketing farmaceutico!

Solo Marcus, brillante chirurgo giunto in città per un convegno, riesce a far cambiare improvvisamente il decorso di questa grave “malattia”: incontrandolo nel pieno di un attacco di ipocondria, Nina lo detesterà dal primo istante… talmente tanto da rischiare di innamorarsene.

La cura al malessere immaginario di Nina arriverà, un giorno, per la via più dolorosa ma anche più sorprendente… come questo romanzo, che è la prova riuscitissima di una scrittrice brillante e tenera, capace di farci ridere ma anche di farci riflettere su temi importanti, su quanto, concentrati come spesso siamo solo su noi stessi, rischiamo di perdere di vista ciò che davvero conta: l’amore, l¿attenzione a chi ci sta intorno e quella per noi stessi, la felicità che è a un passo se solo vogliamo afferrarla.

3 commenti su “Io non sono ipocondriaca”

Lascia un commento

5 + diciannove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.