Blog Family

Consigli su come congelare

Consigli su come congelare

Oggi avevo degli alimenti che volevo congelare e sono andata a sbirciare dei vecchi post che aveva fatto Alessandra su come congelare. Ho pensato di riproporveli perché a volte i post precedenti rimangono indietro ed è un peccato, perché in casi come questo sono molto utili.

Come congelare.

Congelare frutta e verdura.

Congelare carne, pesce e latticini.

Con questo post partecipo alla campagna #iFREEZE che si batte per ridurre lo spreco alimentare casalingo. Pensate che è stato calcolato che si potrebbe risparmiare fino a 450 euro all’anno se si facesse più attenzione. Congelare in casa permette di non sprecare i prodotti freschi che non utilizzeremo e che andrebbero buttati, soprattutto d’estate che con il caldo i prodotti freschi durano ancora meno.

Con il tempo ho imparato a non sprecare organizzando il menù settimanale, uno dei cavalli di battaglia di questo sito. In più acquisto solo per 5 giorni perché può capitare una cena fuori, del cibo che avanza… tanto c’è sempre tempo per andare ad acquistare altre cose. So’ sempre cosa c’è nella mia dispensa, faccio la lista della spesa e mi attendo pedissequamente a quella. Mi raccomando fateci attenzione anche voi, vedrete risparmierete dei bei soldini che magari potrete utilizzare per farvi una bella vacanza e renderete il mondo più sostenibile, è davvero un peccato buttare del cibo quando ancora ci sono paesi che lottano per ottenerlo.

Il tempo in mesi in base a che temperatura avete congelato cambia il mese di conservazione.

potete impostare il vostro freezer a -18°C -25°C -30°C

Per la carne se il taglio è grosso, il tempo di conservazione aumenta, se piccolo diminuisce.

I congelatori domestici in genere vanno dai -18 ai -24 °C.

SCONGELARE SEMPRE IN FRIGORIFERO •

La scongelazione procede lentamente, ma questo metodo presenta il vantaggio di non provocare

alterazioni apprezzabili nella qualità dell’alimento, in quanto la temperatura esterna non supererà mai i 4 °C.

SCONGELARE IN ACQUA CORRENTE FREDDA •

La scongelazione è rapida ma occorre che non vi sia un diretto contatto con l’acqua. Bisogna proteggere

il prodotto con un imballaggio impermeabile: il dilavamento dovuto allo scorrere dell’acqua provocherebbe infatti

la perdita di princìpi nutritivi e alterazioni di sapore e aroma.

SCONGELARE A TEMPERATURA AMBIENTE •

È adatta solo a prodotti di piccole dimensioni: con quantitativi più voluminosi la scongelazione

della parte esterna dei cibi avverrebbe prima di quella interna, con la conseguente degradazione della parte scongelata prima che il resto abbia raggiunto la temperatura ambiente.

SCONGELARE CON IL FORNO A MICROONDE •

È un sistema utilissimo: la scongelazione degli alimenti richiede pochi minuti e non

ne altera le caratteristiche organolettiche. Si rivela inoltre particolarmente vantaggioso – nel caso di cibi precotti – sia come metodo di scongelazione, sia come scaldavivande. Se intendete privilegiare questo metodo rispetto ad altri non utilizzate però imballaggi di metallo.

SCONGELARE IN ACQUA BOLLENTE •

La maggior parte degli ortaggi e qualche prodotto animale può essere direttamente cotto in acqua

bollente o in olio caldo, in forno o nel microonde, senza bisogno di preventiva scongelazione.

Questo post nasce da una vera conversazione e collaborazione con Findus su own your conversation

Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.