Blog Family

Le doti di una madre

 

Secondo Katherine Ellison l’autrice del libro: “Il cervello delle mamme” edito da Rizzoli, le doti che una madre può vantare e deve mettere nel suo curriculum sono quattro:

La capacità di gestire vari compiti sotto pressione, l’affidabilità, l’attitudine al comando e la sollecitudine.

Le mamme diventano più brave a rispettare le scadenze, perché non hanno tempo da perdere quindi hanno imparato ad eliminare il superfluo quindi le cose le fanno meglio e con più concentrazione perché sanno quanto è limitato il tempo che hanno a disposizione. Riescono a trovare soluzioni creative ai problemi e a non andare nel panico nei momenti di crisi.

Se lavorano è perché hanno bisogno di quel lavoro e quindi non se lo lasceranno sfuggire. Imparano anche un’abitudine all’integrità perché sanno di essere un esempio per i propri figli e che quindi non possano permettersi comportamenti che non siano moralmente ineccepibili.

Si diventa più leader perché si è abituati a “comandare” ma con metodi gentili adatti alla prole. Una mamma manager ha addirittura trovato una forte somiglianza tra i manuali per la maternità e quelli sulla gestione aziendale, scritti solo in modo diverso, ma i principi guida erano gli stessi. Abituate a spronare i figli perché facciano del loro meglio, lo fanno facilmente anche con gli adulti.

Tutto questo è a discapito del tempo libero e personale che praticamente non esiste, perché è tutto dedicato ai bambini che per fortuna come dico io: “crescono in fretta!”

La presentazione del libro è questa:

“Se da quando sei rimasta incinta ti senti un po’ tra le nuvole (fai fatica a ricordarti dove hai parcheggiato la macchina oppure hai messo le chiavi di casa in frigorifero) e in giro ti sembra di vedere solo carrozzine e pancioni… non devi assolutamente preoccuparti!
Il tuo cervello si sta preparando a un grande cambiamento, completamente positivo. Diventare mamma ti renderà più intelligente, brillante, attenta, sensibile e decisa, ed è merito di madre natura che prepara il tuo corpo e la tua testa ad affrontare il compito magnifico di crescere un figlio.”

Con rigore scientifico, semplicità, ironia e un bagaglio di esperienze di vita, Katherine Ellison abbatte il luogo comune della “mamma rimbambita” e ti aiuta a mettere a frutto consapevolmente le tue nuove capacità.

Questo è quello che penso io del libro:

L’autrice è una giornalista di successo che ha avuto il suo primo figlio a 38 anni, così tardi dice lei soprattutto perchè aveva paura di questa diceria secondo cui le donne rimbambiscono dopo aver partorito. Per fortuna noi mamme sappiamo che non è così e lei, avvalorata da ricerche scientifiche ci dimostra che anzi migliora! Devo ammettere che c’è stato un momento in cui ho avuto paura anch’io; i Child in tutto non hanno dormito per 4 anni e nonostante ciò: ho lavorato, accudito la casa e cresciuto loro … quindi tanto rimbecillita non dovevo essere! E adesso che finalmente si dorme posso dire di essere tornata come prima e anche meglio di prima se vogliamo. Alla scrittrice và tutta la mia gratitudine come mamma e come donna ce ne vorrebbero tanti di libri così.

Articoli Correlati

A Natale Adotta una Specie
Mamme e lavoro #mommobbing

4 commenti

  • Mamma Papera il 19/5/2011 scrive:

    bellissimo il tuo post brava



  • mammadifretta il 19/5/2011 scrive:

    l’ho letto..bellissimo davvero.



    • Mamma Papera il 19/5/2011 scrive:

      vero 🙂



  • Super Mamma il 20/5/2011 scrive:

    grazie 😀



Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.