Blog Family

Come decorare la camera dei bambini con la carta da parati


Sono un amante degli stickers per decorare i muri di casa, ne ho avuti di tutti i generi: fiori, piante, scritte… a volte aggiungo anche delle fotografie. Sono l’incubo dell’imbianchino che viene ad imbiancare casa.

All’inizio credevo che dovevo staccarli prima che lui venisse, invece abbiamo scoperto che se una volta che sia passato la pittura sopra la pulisce velocemente, lo stickers non si rovina. 

Certo ci vuole comunque un po’ di tempo rispetto ad imbiancare una parete senza niente sopra.

Mi piace anche avere delle pareti colorate in colore diverso. Ho provato svariati colori, l’unica cosa è che avendo i bambini ancora piccoli a casa capita che facciano dei graffi o delle macchie sul muro e quando le pareti sono colorate e si va a lavarle un po’ si scambiano sempre.

A meno che non usiate la pittura lavabile ma a casa mia dove ho problemi di umidità e muffa mi hanno detto che non si può mettere perché non permette ai muri di traspirare.

Ad un certo punto ho deciso di fare tutta la casa gialla. Mi piaceva tantissimo peccato che ogni volta che ci facevamo le foto venivamo gialli anche noi. Capite che le foto per una mamma blogger sono importante e quindi, quando ormai ho ridipinto per l’ennesima volta la casa tre anni fa, siamo tornati di nuovo al bianco totale.

Devo dire che è molto luminoso, le stanze sembrano più grandi e si adatta a tutti i tipi di arredamento. Ovviamente mi ha già stancato! Quindi stavo pensando di fare un ulteriore variazione e di provare con la carta da parati. Sono indecisa se fare tutta la stanza o solo una parete, magari comincerò con la cameretta dei bambini che è quella che ha bisogno di essere restaurata. Mi piace anche l’idea di mettere anche solo qualche striscia in verticale oppure in orizzontale.

 

Come decorare la camera dei bambini con la carta da parati

Sicuramente sceglierò una carta da parati di buona qualità, perché non voglio rifare il lavoro da capo tra 2 o 3 anni. 

Stesso discorso vale per la colla perché non voglio certo che dopo un po’ inizia a staccarsi.

Ho cercato carta da parati bambini e mi è uscito un bellissimo sito con la carta da parati anni ’70.

Vorrei un disegno e un colore che si adatti ai ragazzini anche quando diventeranno più grandi, ad esempio non mi piace quando si fanno le camerette per i bambini troppo baby perché poi i bambini crescono e non sono più adatti.

Un consiglio interessante che ho trovato su questo sito è stato quello di stampare la carta da parati che ci piace e vedere l’effetto che fa sul muro. Ho stampato un po’ di campioni perché voglio far vedere anche a mio marito secondo lui qual è il disegno giusto.

Ormai i miei ragazzi sono grandi e quindi anche loro parteciperanno alla scelta del design anche se l’ultima parola spetterà sempre a me. I ragazzi cambiano velocemente idea e magari tra un paio di anni quello che gli piace oggi non gli piacerà più. Loro dicono che vorrebbero le stelle grandi che devo dire mi piacciono. Per una cameretta di bimbi piccoli trovo riposante la carta da parati come le nuvole. Personalmente adoro i pois e le forme geometriche, le strisce colorate… sicuramente non sceglierò una carta da parati scura o con troppi oggetti perché credo che alla lunga stanchi.

La carta da parati ideale per la cameretta dei bambini è la:

carta da parati lavabile.

Le carte da parati lavabili sono sigillate, per cui macchie fresche (solubili in acqua) e sporco in superficie possono essere rimossi con un panno inumidito, una spugna e dell’acqua saponata. Non è possibile invece rimuovere grasso, olio e macchie a base di solventi. Cosa che invece è possibile se acquistate la carta da parati extra lavabile che è coperta da uno spesso strato di vinile.
In ogni caso non bisogna mai usare altri detergenti che non siano acqua saponata, in particolar modo quelli abrasivi, perché possono danneggiare la superficie della carta da parati eliminandone il rivestimento protettivo.

Alcuni tipi di macchie (ad esempio di penna a biro, evidenziatori, o lacca per unghie) possono essere difficili da rimuovere anche dalle tappezzerie lavabili. Una soluzione può essere quella di usare speciali “gomme per cancellare” per tappezzerie, che possono essere inumidite con un po’ d’acqua ed usate come una piccola spugna. Questo tipo di “gomme” non può essere utilizzato per carte da parati con rifinitura lucida.

Se poi volete toglierla la carta da parati, deve essere ben bagnata prima di levarla, un po’ come si fa con i cerotti.

Che ne dite vi piace la mia idea? Qualcuna di voi ha già provato a decorare i muri con questa carta? Raccontatemelo nei commenti, magari mi fate vedere anche le foto, così mi faccio un’idea. Grazie Angela.


2 commenti

  • Maria il 27/4/2018 scrive:

    Davvero moooolto carino questo articolo!



    • Super Mamma il 28/4/2018 scrive:

      Grazie



Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.