Blog Family

Traslocare con bambini piccoli: qualche consiglio

 

Una volta che la decisione di traslocare è stata presa, avete trovato la casa giusta e state iniziando ad organizzare gli scatoloni, sarà anche arrivato il momento di condividere la notizia con i vostri figli. Vi state chiedendo in che modo comunicare questa transizione e come comportarvi per rendere più semplice per loro accettarla?

 

In primo luogo, tenete presente che il cambiamento è sempre positivo per i bambini e concentratevi sui vantaggi che questo porterà, senza sensi di colpa.

Inoltre, ricordatevi che loro percepiscono e imitano inconsciamente le vostre emozioni, per cui se voi siete sereni e positivi lo saranno di riflesso.

 

La reazione che avranno, dipende dalla loro personalità individuale e anche dall’età, se sono molto piccoli probabilmente non se ne renderanno neanche conto, mentre dai tre anni in avanti avranno già una percezione diversa.

Strategie pratiche che vi potranno tornare utili

 

Se ne avete la possibilità, fate fare ai vostri bambini una visita della nuova città. Soffermatevi, in particolare, sul quartiere dove vi stabilirete, sottolineando tutte le attrattive che offre, che possono essere un parco o una piscina. Fate in modo che i bambini possano associare al nuovo luogo dove vivrete, una sensazione positiva. Se la città in cui state per trasferirvi è troppo distante per organizzare questo tour, potete magari aiutarvi con le immagini e video che si trovano online.

Per lasciargli tutto il tempo di cui hanno bisogno per abituarsi all’idea del cambiamento, cercate di parlarne il prima possibile con loro. Preparatevi a dover rispondere a molte domande, sul nuovo quartiere, la nuova scuola che dovranno frequentare, ma soprattutto rassicurateli sul fatto che avranno tante occasioni per fare nuove amicizie. Grazie ai nuovi mezzi di comunicazione, inoltre, sarà anche più facile rimanere in contatto con le persone che già conoscono. Riguardo a questo ultimo punto, non create false aspettative: non assicurate che potranno tornare nella vecchia città tutte le volte che vorranno, se sapete che non potrà essere così.

Per quanto riguarda il lato pratico, sicuramente sarà utile coinvolgerli anche nei preparativi e cercare di trasformarli in un gioco. Magari ci metterete di più perché dovrete anche prestare attenzione ai bambini, ma ne varrà la pena.

Il giorno del trasloco, sarebbe meglio affidarli ad una persona di fiducia, anche perché è un momento di confusione durante il quale è richiesta la vostra massima attenzione. Secondo gli esperti, inoltre, vedere andar via il camion con tutto quello che possedete è per loro il momento più traumatico.

Ogni esperienza è diversa, ma applicando questi consigli di base, potrete rendere questo momento più semplice da accettare.

 

Articoli Correlati

Gli Spacchettati Oxfam: fai un regalo azzeccato
Chi sono veramente gli influencer?

Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.