Blog Family

Una vacanza solo per voi due: destinazione Bali

Una vacanza solo per voi due: destinazione Bali.

Avere una famiglia significa affrontare giornate piene di impegni e di stress: una situazione che scarica velocemente le batterie e che mette tutti i genitori di fronte a momenti di grande difficoltà e tensione. Da questo punto di vista, la vacanza di coppia rappresenta una soluzione ideale per staccare la spina ed evadere dagli impegni quotidiani, ritagliandosi finalmente uno spazio autenticamente intimo e privo di interferenze esterne. Bando alle mete tradizionali, però: le ultime tendenze, infatti, parlano lingue esotiche e lontane anni luce dalle nostre tradizioni. Siete alla ricerca di una vacanza solo per voi due? Allora il nostro consiglio è di fare un pensierino sull’Isola degli Dei: la favolosa Bali.

Viaggio di coppia in una meta esotica: perché Bali?

Vi starete chiedendo perché abbandonare il Vecchio Continente e fare così tanti chilometri? Sebbene non sia esattamente dietro l’angolo, l’Indonesia rappresenta una meta unica nel suo genere soprattutto per le coppie che cercano un mondo diverso, fatto di bellezze naturali, di atmosfere mistiche e di quel clima hinduista tipico delle regioni asiatiche non ancora invase dalla mano del progresso. Da questo punto di vista Bali rappresenta un’isola perfetta, ricca di templi, di tradizioni e di cultura autoctona, ma che non rinuncia alle comodità delle strutture ricettive più lussuose e rilassanti: se siete alla ricerca di atmosfere uniche e di un alloggio che sia all’altezza delle vostre aspettative potrete ad esempio soggiornare in un hotel appartenente alla collezione Sofitel, visionabile sul sito www.sofitel.com,  dove potrete rigenerarvi prima di dedicarvi alla visita delle bellezze del posto.

Una meta romantica e misteriosa: cosa visitare a Bali?

Bali è uno scrigno ricco di sorprese romantiche, ma anche davvero misteriose: potreste ad esempio noleggiare due biciclette e dedicarvi ad una dolce pedalata con destinazione Tegalalang, ricca di verdissime risaie, contraddistinte da sentieri perfetti per una passeggiata mano nella mano. Ma l’Isola degli Dei è anche e soprattutto avventura: se desiderate sentirvi un po’ come Indiana Jones, non dovrete fare altro che recarvi al tempio e al sito archeologico di Tampaksiring. Proprio qui, infatti, immersi nella natura, potrete ammirare i suggestivi monumenti scavati nella roccia, per poi recarvi presso la Monkey Forest e vivere un pomeriggio magico in compagnia delle adorabili scimmie che verranno a salutarvi. Infine, per concludere il vostro itinerario a Bali, noi vi consigliamo di fare un bagno ristoratore nel tempio sacro di Pura Tirta Empul: una sorgente sacra che darà nuova linfa vitale al vostro spirito.

Sacro e profano in Indonesia: cosa vedere e fare a Bali?

Una vacanza a Bali non può essere considerata tale se non visiterete almeno uno dei meravigliosi templi ospitati dall’Isola: da quelli più famosi, come il Tanah Lot e il Pura Besakih, fino ad arrivare ai templi meno conosciuti dai turisti, vi accorgerete di quanto sia reale la sensazione di profonda religiosità e misticismo presente a Bali. La città tuttavia non ha solamente un aspetto sacro, ma anche profano. La costa a nord di Bali difatti è l’ideale per chi ama stare a contatto con la natura: a Pemuteran, le spiagge vulcaniche, le ampie risaie e le tipiche foreste fanno da cornice a numerose aree che sono ideali per fare immersioni e ammirare la meravigliosa barriera corallina. Un’esperienza da non perdere!

Articoli Correlati

Come visitare Parigi con tutta la famiglia e non spendere troppo
Il modo migliore per viaggiare in America

Nessun commento

Scrivi un commento

Lascia un commento a questo articolo, ti garantiamo che il tuo indirizzo e-mail non verrà reso pubblico e che non riceverai MAI spam da parte di Blog Family.

Questo sito è abilitato Gravatar. Clicca qui per creare un Avatar che comparirà ogni qual volta lascerai un commento su Blogfamily.it e su tutti gli altri siti e blog che supportano la tecnologia Gravatar.

* campi obbligatori.